sabato, Maggio 30, 2020
Home Guide ed approfondimenti Guida alla scelta del Rasaerba elettrico, a batteria ed a scoppio

Guida alla scelta del Rasaerba elettrico, a batteria ed a scoppio

Se state pensando di acquistare un nuovo rasaerba per il vostro giardino, questo articolo potrebbe esservi utile per capire quale modello fa al caso vostro. Per questa guida alla scelta del migliore rasaerba (per le vostre esigenze) vedremo le differenze delle varie motorizzazioni (elettrico, a batteria o a scoppio), i vari tipi di raccolta o scarico dell’erba, il mulching, come fare una manutenzione di base e qualche consiglio in base al vostro budget ed alle vostre esigenze.

Ovviamente il ventaglio di scelta è immenso, vi consiglio quindi di usare questo articolo per farvi un’idea più precisa e poi, eventualmente, di approfondire secondo le vostre reali necessità.

Innanzitutto vediamo cos’è un tosaerba (o rasaerba)

Il rasaerba è un utensile dotato di ruote, indispensabile per tagliare uniformemente e con poca fatica l’erba del giardino. In un altro articolo abbiamo visto ed approfondito il mondo dei decespugliatori, anch’essi indispensabili per tenere sotto controllo le erbe infestanti del giardino o della campagna, ma a differenza del rasaerba (oggetto di questo articolo), il loro è un lavoro più “grossolano”, le due macchine si completano a vicenda ma non si possono equiparare.

Il decespugliatore (guida alla scelta)lo si usa in tutti in quei casi dove occorre tenere sotto controllo infestanti, anche molto alte, ovvero dove bisogna tagliare piccoli arbusti o per rifinire i bordi del giardino.

Iscriviti al mio canale YouTube!Il rasaerba invece, a seconda del tipo di taglio che vedremo in seguito, oltre ad affaticare meno l’operatore (sono su ruote ed anche trazionati), rifiniscono molto meglio il prato, lasciando una superficie omogenea e, a lungo andare, ne migliorando l’aspetto e la salute.

Tipo di taglio e raccolta

Tra le tante opzioni di scelta dei rasaerba vi sono sicuramente il tipo di taglio e di raccolta.

Se tutti prevedono il cesto di raccolta posteriore (tranne quelli dedicati esclusivamente al mulching, che vedremo dopo), vi sono modelli che permettono lo scarico laterale, cosi da non dover raccogliere l’erba tagliata ma depositarla sul terreno mentre la si taglia.

Sprint 460SPX scarico laterale
esempio di scarico laterale

Il problema però, con questo genere di taglio, è che spesso l’erba si deposita a grumi, il che esteticamente non è il massimo.

Il taglio mulching

Il taglio mulching è un tipo di lavorazione che polverizza l’erba che viene poi sparsa sul terreno. Al passaggio del tosaerba, sul manto erboso tagliato non si noterà quasi nulla, se le lame sono efficienti solo un occhio attento vedrà i resti dell’erba tagliata che sarà simile a coriandoli.

lama mulching ricambio
Esempio di lama mulching

Vantaggi del taglio mulching: non bisogna raccogliere e far distruggere l’erba dai centri di raccolta, inoltre l’erba sminuzzata depositata sul terreno funge da fertilizzante, migliorando nel tempo il manto erboso. Quindi l’utilizzo del taglio mulching accelera le fasi di lavorazione, non essendoci la raccolta.

Svantaggi del taglio mulching: vi sono pareri discordanti in merito, ma alcuni esperti indicano nello sviluppo di malattie fungine uno dei problemi maggiori, soprattutto per manti erbosi di qualità. Inoltre occorre prevedere cicli di lavorazione più brevi tra un passaggio e l’altro, a seconda dell’erba e delle condizioni atmosferiche, si consiglia un intervallo di circa 7 giorni.

logo scelta decespugliatore LEGGI anche:Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere?

Differenze principali dei tosaerba

Differenza di costruzione della scocca

Come vedremo in seguito, esistono sostanzialmente tre tipi di scocche: in plastica (ABS), in acciaio ed in alluminio.

Scocca in plastica (ABS): sono macchine leggere ma di fattura economica, in genere sono realizzati in ABS i rasaerba entry level, quindi non sono adatti per un utilizzo intensivo ma vanno benissimo per chi li usa saltuariamente.

geotech p40 130b
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Scocca in acciaio: sono macchine robuste, resistenti agli urti, dotate di una grande resistenza alla torsione. Sono utensili generalmente più pesanti di quelli in alluminio.

Snapper ESXD19SPWM82K
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Scocca in alluminio: sono macchine leggere e robuste, utilizzate in ambito professionale in quanto il peso gioca un ruolo decisivo per chi le deve utilizzare per molte ore di seguito, oltre che doverle sollevare per caricarle sul mezzo di trasporto.

Marina System in alluminio
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Dettagli ruote e cuscinetti

I particolari che contraddistinguono un tosaerba professionale da uno hobbistico passano anche dalle ruote: le macchine professionali hanno generalmente ruote in acciaio e sono dotate di due cuscinetti. Quelle hobbistiche invece, spesso montano ruote di plastica montate su un solo cuscinetto.

marina systems mx 4-maxi 52sh ruote in acciaio
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Regolazione dell’altezza di taglio

Tutti i rasaerba sono dotati di leve che permettono la regolazione dell’altezza del taglio dell’erba. Alcune macchine hanno una sola leva (o pedale) che agisce contemporaneamente sulle 4 ruote, altre invece hanno una leva per ogni ruota. Generalmente l’altezza di taglio è regolabile da 25 a 75 mm.

Murray Tagliaerba regolazione altezza di taglio
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Fatte queste premesse, vediamo le varie tipologie di rasaerba, iniziando dalla trazione, ovvero a spinta o motorizzata e dalla motorizzazione, ovvero elettrici ed a scoppio.

Rasaerba a spinta

Generalmente sono i modelli entry level, destinati a chi ha un giardino in piano. Per effettuare il taglio bisogna materialmente spingere il tosaerba, per questo motivo, vista la semplicità di costruzione, hanno un costo inferiore rispetto a quelli trazionati.

Rasaerba trazionati

Cominciamo a salire di livello, la comodità di utilizzo è notevole, basta premere la leva posta generalmente dietro al manubrio e il tosaerba avanza da solo, in alcuni modelli vi è anche il variatore di velocità, in modo tale da utilizzarlo a velocità sostenuta se si devono tagliare lunghe porzioni di prato o decidere di andare al minimo se si deve passare intorno ad ostacoli, come alberi, siepi ecc.

Per contro, come vedremo più avanti, il costo inizia ad aumentare.

Tipologie di rasaerba elettrici

I rasaerba o tosaerba elettrici si suddividono a loro volta in due categorie: a 220V (con il filo) ed a batteria.

Rasaerba a 220V

Quelli a corrente (220V) sono per forza di cose destinati a piccoli giardini posti intorno a casa, in quanto vincolati alla presa elettrica, per contro i prezzi sono popolari e partono da circa 60 Euro, con potenza di circa 1200W e indicati per superfici di circa 100 mq.

Questo genere di rasaerba sono soltanto a spinta.

Rasaerba a batteria

Questo è il settore più florido, lo sviluppo delle batterie hanno invogliato i produttori a investire nella ricerca di questa tipologia di utensili.

Questo ha permesso di realizzare tosaerba indicati per prati con una superficie di 500 mq ed oltre, e se vi è in dotazione una seconda batteria, la superficie su cui lavorare aumenta.

Anche per i rasaerba a batteria vi è la possibilità di scegliere tra trazione a spinta o motorizzata, per quelli a spinta si parte da circa 350 Euro, per quelli trazionati il costo iniziale è di circa 500 Euro.

Rasaerba a scoppio

Rappresentano la possibilità di scelta maggiore in quanto presenti sul mercato da molti anni, ve ne sono a spinta e trazionati (anche 4×4), con scocca di plastica, di alluminio o d’acciaio, con ruote anteriori fisse o pivotanti. Vi sono poi modelli con scarico posteriore o laterale, col cesto di raccolta, con taglio mulching o con tutte queste tipologie contemporaneamente!

Ora iniziamo a vedere le differenze, mettetevi comodi perchè c’è molto da leggere!

come coltivare il basilico- LEGGI anche:Articoli e consigli sul giardinaggio alla portata di tutti!

Tipologie di Rasaerba a scoppio

Rasaerba a scoppio a spinta

Parliamo dei modelli economici, con prezzi che partono da circa 140 Euro, con scocca di plastica e con potenza di circa 4 CV. La raccolta dell’erba tagliata è garantita da un cesto posteriore. In questo genere di macchine la larghezza di taglio è di circa 40 cm, quindi se avete un piccolo giardino (sino a 200-300 mq) ma soprattutto in piano e se non avete fretta, questo genere di utensile potrebbe fare al caso vostro.

Alpina BL 460 B
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Questa tipologia di tosaerba è disponibile anche con larghezza di taglio maggiore, si arriva a 48 cm e salendo leggermente di prezzo, alcuni modelli offrono il kit per il taglio mulching, cosa da non sottovalutare.

Rasaerba a scoppio trazionato

Questa categoria di tosaerba è la più versatile, con prezzi che partono da circa 200 Euro si possono avere macchine interessanti, con trazione, con scocca in acciaio e con cesto di raccolta posteriore.

Blackstone SP480 Deluxe
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Anche in questo caso vi sono differenze sia per quanto riguarda il diametro di taglio, che per le macchine migliori arriva a 58 cm, sia per il tipo di taglio, ovvero mulching, scarico laterale o posteriore e raccolta. Ma molti tosaerba li offrono tutti insieme, cosi come vi sono tosaerba adibiti solo al mulching, in questo caso ovviamente la qualità del taglio è superiore ai tuttofare.

Rasaerba a scoppio solo mulching

Sono tosaerba progettati appositamente per effettuare un taglio mulching oltre allo scarico laterale. Ne esistono sia a spinta, a partire da circa 170 euro, che trazionati, con prezzi che partono da 200 euro.

Grin Rasaerba a Motore HM46
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Sono macchine robuste, generalmente con scocca in acciaio e con potenze di circa 4-5 CV.

Rasaerba a scoppio con ruote pivotanti

Sono rasaerba trazionati dotati di 3 o 4 ruote, con la particolarità di avere la ruota o le ruote anteriori pivotanti. Questa caratteristica conferisce alla macchina una manovrabilità molto superiore ai tosaerba tradizionali, quindi è indicata quando si hanno molti ostacoli da aggirare, come vasi, siepi, alberi ecc.

GeoTech Pro S47-3
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Sono generalmente realizzate in acciaio ed hanno prezzi a partire da circa 200 Euro.

Chi più spende meno spende

Approfondisco ora il concetto della spesa necessaria per acquistare qualcosa di funzionale, con ricambi disponibili e che duri nel tempo.

Parto da questo punto: la durata nel tempo. Ho imparato, sbagliando più volte, che i tempi in campagna sono enormemente dilatati rispetto a quelli che la società moderna ci sta inculcando. Se oggi uno smartphone da 1400 euro ha una vita media di 2-3 anni, un utensile come un rasaerba o un motocoltivatore, di pari categoria, se tenuti bene possono durare 10-20 anni e più.

Dispositivi di protezione personali (DPI)

L’uso del rasaerba non richiede grandi dispositivi di protezione personali, però mi sento di consigliarvi le protezioni di base: occhiali, guanti da lavoro e se vi da fastidio il rumore, un paio di cuffie.

Quale modello acquistare in base alle proprie esigenze

Vi mostro ora qualche modello di tosaerba cosi suddivisi:

  • elettrico a 220V:
  • batteria;
  • scoppio a spinta;
  • scoppio trazionato;
  • a scoppio trazionato solo mulching.

Per vedere prezzi e caratteristiche tecniche approfondite clicca sulla foto.

Rasaerba elettrico a 220V

Uno dei modelli più economici è l’Alpina BL380E, è dotato di cesto di raccolta e si può regolare l’altezza di taglio da 25 a 65 mm.

Alpina BL 380 E
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Motore: elettrico 1400W
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 38 cm
Scocca: di plastica

 

Il prossimo modello è lo Stiga Combi 36E ed ha una particolarità, ha il sistema mulching!

Stiga Combi 36E
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Motore: elettrico 1400W
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 34 cm mulching
Scocca: di plastica

 

Rasaerba a batteria

A fronte di un costo alla portata di tutti, questo tosaerba a batteria Swift EB132C offre il taglio mulching di serie. La batteria da 2 Ah però va ricaricata spesso.

Swift EB132C
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: batteria 40V 2Ah
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 32 cm mulching
Scocca: di plastica

 

Molto interessante e ad un prezzo onesto è il rasaerba a batteria Einhell 3413140, dotato di due batterie e due due caricabatteria!

Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: batteria 18V 2Ah
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 33 cm
Scocca: di plastica

 

Sino ad arrivare ad un rasaerba a batterie completo di tutto, lo Snapper ESXD19SPWM82K:

Snapper ESXD19SPWM82K
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: batteria 82V 2AhW (due batterie)
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 46 cm Mulching-Scarico laterale-Raccolta
Scocca: acciaio

Rasaerba a scoppio a spinta

Anche spendendo poco, se non si hanno grandi esigenze, si possono avere rasaerba a scoppio di discreta fattura, come il GeoTech P40-130B, dotato di motore a scoppio da 4 CV:

geotech p40 130b
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 4 Hp
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 39 cm Raccolta
Scocca: plastica

 

Un altro buon rasaerba, con ottime recensioni, è l’Alpina BL 460 B, equipaggiato con un motore a scoppio Briggs & Stratton da 125cc ed ampiezza di taglio da 46 cm.

Alpina BL 460 B
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 2,3 Hp
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 46 cm Raccolta
Scocca: plastica

 

Sino ad arrivare a modelli semi professionali, ma sempre a spinta, come il Marina System MA46B, equipaggiato con motore Briggs & Stratton da 150cc ma soprattutto dotato di tutti i sistemi di scarico, di mulching e di raccolta posteriore!

Marina System MA46B
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 5 Hp
Semovenza: a spinta
Larghezza di taglio: 46 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio – Ruote in acciaio

Rasaerba a scoppio trazionato

Se non si ha bisogno del taglio mulching ma si desidera un tosaerba trazionato, ad un prezzo onesto si può prendere in considerazione il GeoTech Pro S46-140BG, con motore a scoppio da 4 CV e taglio da 46 cm.

GeoTech Pro S46-140BG
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 4 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 46 cm Raccolta
Scocca: acciaio

 

Il prossimo modello preso in considerazione in questo articolo è il Blackstone SP480 Deluxe che, oltre ad avere tutti i sistemi di taglio, ha anche il variatore di velocità, che è una grande comodità!

Blackstone SP480 Deluxe
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 6 Hp
Semovenza: trazionato e variatore di velocità
Larghezza di taglio: 48 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio

 

Passiamo ora a macchine più grandi, dotate di un diametro di taglio da 48 a 58 cm! Iniziamo dal GeoTech Pro S51-200, dotato di tutti i sistemi di taglio, raccolta e mulching:

GeoTech Pro S51-200
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 6 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 51 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio

 

Il prossimo modello, il Blackstone SP530 Deluxe, oltre ad  avere i 4 tipi di taglio e raccolta, ha anche il variatore di velocità:

Blackstone SP530 Deluxe
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 5 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 53 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio

 

I top di gamma

Arriviamo ora ai top di gamma, sono tosaerba davvero ben fatti e con molte funzionalità. Iniziamo dallo STIGA Twinclip 55 SVEQ B dotato di 4 tipi di taglio e raccolta, variatore di velocità e avviamento elettrico!

STIGA Twinclip 55 SVEQ B
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 5 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 46 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio – Ruote in acciaio

 

Per chi cerca il top in termini di motore, ecco il Castor FL 53 SQH, equipaggiato con motore Honda GCV 160 Autochoke. Larghezza di taglio da 53 cm e taglio mulching:

CASTOR MOTORE HONDA FL 53 SQH
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 3,7 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 53 cm Raccolta – Mulching – Scarico laterale
Scocca: acciaio – Ruote in acciaio

 

Rasaerba a scoppio trazionato solo mulching

Queste sono macchine dedicate a chi non vuole mai raccogliere l’erba tagliata, che poi dovrà essere smaltita. Iniziamo con il GeoTech M510, realizzato in acciaio ed accreditato da numerose recensioni positive:

geotech M510
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 4,5 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 50 cm Mulching
Scocca: acciaio

 

Proseguiamo con il Marina Systems Biomulch 51, realizzato in solido acciaio e dotato di una potenza di 5 CV:

Marina System Biomulch 51
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: 5 Hp
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 51 cm Mulching
Scocca: acciaio

 

Termino la carrellata con un prodotto tutto italiano, il top in termini di prestazioni e di prezzo, l’Active Rasaerba 5500 SVB Mulching, monta motore Briggs & Stratton, ruote in alluminio e variatore di velocità:

Active Rasaerba 5500 SVB Mulching
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni
Motore: Briggs & Stratton, potenza non dichiarata
Semovenza: trazionato
Larghezza di taglio: 55 cm Mulching
Scocca: acciaio

 

Manutenzione ordinaria del tosaerba

La manutenzione ordinaria del tosaerba è, al pari di quella di altri utensili motorizzati, come il motocoltivatore (video sulla manutenzione del motocoltivatore), un’operazione semplice ed alla portata di tutti.

Gli intervalli di cambio dell’olio, pulizia del filtro dell’aria e della candela sono riportati sul libretto di uso e manutenzione del produttore, cosi come il modello della candela e la tipologia di olio motore.

Ricordatevi che quando sollevate il rasaerba, a meno di casi particolari indicati sul libretto della macchina, va sollevato tenendo il filtro dell’aria ed il carburatore in alto.

Se dovete lavorare sulla lama, prima bisogna staccare la pipetta della candela, consiglio poi di usare un buon paio di guanti, per non ferirsi.

Dopo un po’ che lo utilizzate, noterete che l’erba non viene più tagliata finemente come all’inizio, è ora di ravvivare il filo della lama. Per fare questo dovete svitarla dal perno (sempre dopo aver tolto la pipetta della candela), mettervi al banco e con una lima da ferro limare il bordo per ricreare il filo della lama.

Considerazioni finali

Siamo giunti alla fine di questo lungo articolo, non è facile scrivere una guida alla scelta del migliore rasaerba perché ognuno ha esigenze e budget diversi, quindi ho cercato di riassumere le nozioni di base per fare una scelta corretta che possa tenere conto delle caratteristiche del prato che dovremo curare.

Personalmente, non avendo un prato all’inglese (ma andrebbe bene anche per questo), ma solo un frutteto ed un uliveto inerbiti, sceglierei un modello robusto ed economico, che faccia solo mulching, come il GeoTech M510:

GeoTech M510
Clicca sull’immagine per maggiori informazioni

Pochi fronzoli, poche plastiche e buona sostanza.

Qualunque sia la vostra scelta vi auguro un buon lavoro!

_____________________________________________________________________________

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

logo rasaerba
Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere? Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potatura Motocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Iscriviti al mio canale YouTubeNota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Most Popular

Come eliminare gli afidi o i pidocchi delle Rose

In questo articolo vi mostro come eliminare gli afidi o pidocchi delle rose con due preparati del tutto naturali: il Sapone di Marsiglia ed...

Come realizzare un sistema di irrigazione ad energia solare

Quest'anno mi sono deciso di realizzare un sistema di irrigazione ad energia solare per il filare di kiwi, mirtillo, mora e uva da tavola....

Lotta biologica agli insetti e parassiti dell’orto

In questo articolo parliamo della lotta biologica agli insetti e parassiti dell'orto. Vediamo poi alcune soluzioni biologiche selettive e non (ad esempio il piretro)...

Come prevenire la peronospora sui pomodori con la poltiglia bordolese

In questo articolo vediamo l'uso della Poltiglia Bordolese su una coltivazione domestica di pomodori per prevenire la peronospora. Peronospora dei pomodori: cos’è e come si...