HomeOrtoMal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici!

Mal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici!

Il mal bianco o oidio delle zucchine è una malattia fungina che colpisce le cucurbitacee. Questa malattia può causare danni alle foglie, ai germogli e ai frutti della pianta. In questo articolo esploreremo cos’è l’oidio, come si sviluppa e come prevenirlo e curarlo con metodi naturali. Continua a leggere per scoprire come proteggere le tue zucchine dall’oidio.

Cos’è il mal bianco o oidio

L’oidio o il mal bianco è una malattia fungina che colpisce le zucchine e altre cucurbitacee come cetrioli e zucche. Si sviluppa attraverso le oidiospore e si manifesta con un imbianchimento delle foglie.

Mal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici!
oidio o mal bianco sulle zucchine – Fonte

APPROFONDIMENTO: Come riconoscere i fiori delle zucchine e quali raccogliere

Video sull’utilizzo del caolino, bentonite e tannino di castagno nell’orto

Oidio, peronospora e cimici. Prevenzione naturale

Come riconoscere l’oidio sulle piante?

L’oidio o il mal bianco sulle zucchine si manifesta con un imbianchimento delle foglie. Questo fungo colpisce principalmente le foglie, ma può anche danneggiare i germogli e i frutti della pianta.

In particolare, su cucurbitacee come zucchine e zucche, la patina bianca della malattia è evidente sulle foglie di grandi dimensioni.

Mal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici!
Oidio sulle zucchine – Fonte

Dopo il primo stadio in cui si vedono le chiazze bianche sulle foglie, si possono avere ingiallimenti e necrosi, fino al deperimento o accartocciamento totale.

Quale parte della pianta colpisce l’oidio

L’oidio o il mal bianco colpisce principalmente le foglie delle zucchine e altre cucurbitacee, ma può anche danneggiare i germogli e i frutti della pianta.

Come si previene l’oidio sulle colture

Per prevenire l’oidio o il mal bianco sulle zucchine, è importante mantenere una distanza di almeno un metro tra le piante per favorire la circolazione dell’aria, questa distanza rappresenta il sesto d’impianto corretto.

Mal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici!
Oidio sulle zucchine – Fonte

Inoltre, è importante evitare di bagnare le foglie e distribuire l’acqua alla radice della pianta, per questo motivo l’irrigazione a goccia è la soluzione migliore!

Cosa fare se l’oidio attacca le zucchine?

Se l’infezione si verifica, è importante intervenire tempestivamente rimuovendo le parti malate, allontanandole dall’orto. Poi vi sono diversi trattamenti naturali tra cui scegliere:

Negli ultimi 3 anni ho solo utilizzato questi ultimi prodotti combinati tra loro sia in prevenzione che in fase di cura, ed i risultati sono stati tangibili!

APPROFONDIMENTO: Cos’è e come si usa il tannino di castagno

Vediamoli tutti nel dettaglio:

Zolfo bagnabile

Zolfo Bagnabile è un prodotto naturale in polvere a base di zolfo micronizzato. Può essere utilizzato sia come applicazione radicale che fogliare. Nel suolo, aiuta ad abbassare il pH e favorisce l’assorbimento di elementi come azoto, fosforo, potassio e microelementi come ferro, manganese e zinco, aumentando l’efficacia dei fertilizzanti.

Come applicazione fogliare, è un ottimo rimedio contro le malattie fungine come l’oidio, l’escoriosi e la ruggine.

Mal bianco o oidio delle zucchine - zolfo bagnabile
Zolfo bagnabile contro l’oidio delle zucchine

E’ un concime naturale che può essere utilizzato sia come applicazione radicale che fogliare. Favorisce la bagnabilità, l’adesività e l’assimilazione dei nutrienti attraverso la cuticola delle piante.

È compatibile con altri prodotti fitosanitari e interviene nella formazione di proteine. Può essere utilizzato su una vasta gamma di piante, tra cui vite, olivo, alberi da frutto, agrumi, ortaggi e fiori. È particolarmente utile per prevenire l’oidio su zucche e zucchine.

Dove acquistare lo zolfo bagnabile

Bicarbonato di potassio

Il Bicarbonato di Potassio è un disacidificante autorizzato come additivo alimentare che può essere utilizzato in agricoltura come correttore di suoli acidi e per contenere patogeni fungini come oidio, muffa grigia, monilia, ticchiolatura e peronospora.

Mal bianco o oidio delle zucchine - bicarbonato di potassio
Mal bianco o oidio delle zucchine. Rimedi biologici! 11

Per utilizzarlo, sciogliere 5 gr di prodotto in 1 litro di acqua e irrorare la pianta da una distanza di 20-30 cm. Effettuare un primo trattamento a fine inverno e successivamente ogni 5-10 giorni al primo apparire delle infestazioni.

Può essere utilizzato in frutticoltura, orticoltura e giardinaggio senza lasciare residui tossici.

Dove acquistare il bicarbonato di potassio

Caolino, bentonite e tannino di castagno

I preparati a cui si fa riferimento sono ammessi in agricoltura biologica e possono essere utilizzati anche da chi non ha il patentino, qui è disponibile un approfondimento.

Mal bianco o oidio delle zucchine - Caolino, bentonite e tannino di castagno contro l'oidio delle zucchine
Caolino, bentonite e tannino di castagno contro l’oidio delle zucchine

Si tratta di tre composti diversi da utilizzare contemporaneamente per offrire un’azione preventiva e protettiva contro malattie come l’alternaria, la ticchiolatura, l’oidio delle zucchine e la peronospora dei pomodori, melanzane, patate e peperoni.

Risultati prima e dopo il trattamento contro l’oidio

Inoltre, questi preparati possono anche proteggere l’orto da insetti dannosi come la cimice verde e asiatica, la tuta absoluta del pomodoro e gli afidi.

Dove acquistare Bentonite, Caolino e Tannino di castagno.

Zeolite ed estratto di castagno

La zeolite è una roccia di origine vulcanica dalle innumerevoli qualità: è in grado di prevenire l’attacco delle cimici, protegge dalle malattie fungine (peronospora ed oidio) e dalle scottature solari. Queste caratteristiche la rendono molto utile in agricoltura, dove può essere utilizzata per proteggere le piante in diversi modi.

Approfondimento sulla zeolite nell’orto

Quando fare i trattamenti contro l’oidio delle zucchine?

Per combattere l’oidio o il mal bianco sulle zucchine con rimedi naturali, si possono mescolare gli ingredienti con l’acqua e spruzzare il liquido sulle piante colpite.

Prima di applicare il rimedio su tutta la pianta, è consigliabile fare un test su alcune foglie per verificare l’assenza di effetti collaterali, ovvero bisogna attendere 48 ore dopo che si è irrorata una o più foglie e valutare eventuali problemi di fitotossicità!

Attenzione: tutti i trattamenti vanno effettuati dopo il tramonto, cosi da non bruciare le foglie con il sole.

Conclusioni

In conclusione, l’oidio o il mal bianco è una malattia fungina che può colpire le zucchine e altre cucurbitacee. Tuttavia, ci sono diversi modi per prevenire e combattere questa malattia, sia con metodi di prevenzione che con l’utilizzo di rimedi naturali.

Seguendo questi consigli, potrai proteggere le tue zucchine dall’oidio e godere di una raccolta abbondante e sana.

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere? Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potatura Motocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite! Iscriviti al mio canale YouTube

Nota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon e ad AgriEuro sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon ed AgriEuro riconosceranno a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

- Advertisment -

Ultimi Articoli