giovedì, Novembre 25, 2021
Home Fai da te Come costruire una serra con materiali di recupero e come rinforzarla!

Come costruire una serra con materiali di recupero e come rinforzarla!

Sta arrivando il freddo e, se non lo avete già fatto, sarebbe utile munirsi di una serra, anche piccola, per coltivare qualche ortaggio ed erba da taglio anche per gli ultimi mesi dell’autunno o per proteggere gli agrumi in vaso. Se poi la serra ce la costruiamo noi, la soddisfazione è doppia. In questo articolo vediamo come costruire una serra con materiali di recupero e come rinforzarla!

Cos’è ed a cosa serve una serra

La serra è un ambiente protetto indispensabile per coltivare o proteggere fiori e piante dalle intemperie, cosi da poterne prolungare il ciclo vitale.

serra professionale
Il mio ideale di serra!

A seconda del clima di dove si abita, non è raro, come nel mio caso (abito in centro Italia), raccogliere peperoni e melanzane sino a dicembre!

Video su come costruire una serra con materiale di recupero

Iscriviti al mio canale YouTube!

Video sulle modifiche e sui rinforzi alla serra

Iscriviti al mio canale YouTube!

Differenza tra una serra fredda ed una serra calda

Esistono varie tipologie di serre, quella che vi propongo in questo articolo è una serra fredda, ovvero non ha alcun tipo di riscaldamento, quindi la differenza della temperatura interna da quella esterna è di pochissimi gradi, soprattutto la notte (quando non vi sono i raggi solari che producono, per l’appunto, l’effetto serra) e nelle giornate più fredde dell’inverno.

Vi sono poi le serre calde, ovvero riscaldate con vari metodi (vedremo qualche esempio più avanti), nelle quali è ovviamente possibile coltivare ortaggi fuori stagione.

LEGGI ANCHE: Irrigazione dell’orto con Sonoff 4ch Pro con WiFi e smartphone

Come riscaldare una serra

A seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare, bisogna pensarci bene se e come riscaldare una serra, i costi possono essere superiori ai benefici. Per una produzione famigliare non ha senso riscaldare una serra per avere pomodori a gennaio!

Per riscaldare una serra si possono usare termoconvettori elettrici, sistemi di riscaldamento a gas o bruciatori ad olio di paraffina ecc., vi riporto qualche esempio.

Va da se che per avere un controllo ottimale della temperatura bisogna rivolgersi a riscaldatori elettrici, dotati di termostato.

Riscaldatore elettrico per serra sino a 20 mq

riscaldatore elettrico per serra
riscaldatore elettrico per serra

Riscaldatore a gas per serra per grandi superfici

riscaldatore a gas per serra
riscaldatore a gas per serra

Riscaldatore a paraffina per serre sino a 4 mq

Riscaldatore a paraffina per serre
Riscaldatore a paraffina per serre

Va da sé che per il funzionamento di questo riscaldatore a paraffina occorre il carburante corretto che può arrivare a circa 3 euro al litro.

Come è composta una serra

Generalmente le serre sono composte da pochi componenti, ovvero archi o bacchette metalliche e nylon apposito per serre. Quelle più robuste, professionali, sono composte da tubi metallici cavi, molto robusti.

Esempio di serra economica

Queste sono le più comuni, quelle da poche decine di euro vanno bene a patto che le posizioniate in ambienti riparati dal vento. Per esperienza vi posso dire che è proprio il vento il maggior nemico di questo genere di serre.

Le serre a cui mi riferisco sono le seguenti:

La mia esperienza con le serre commerciali (quella da poche decine di euro) non è stata delle migliori, i difetti che ho riscontrato sono stati sostanzialmente due:

  • Dopo poche settimane di utilizzo si rompeva la cerniera del nylon d’ingresso;
  • poca resistenza della struttura alle folate di vento.

Per contro, sono semplici da montare e comode da utilizzare, quindi se le mettete in zona riparata possono durare a lungo.

Vi sono poi le serre professionali, dotate di robusti archi in acciaio zincato, nylon o lastre di policarbonato, come questa:

serra professionale
serra professionale

La mia serra costruita con materiale di recupero

Alla fine mi sono deciso di costruirne una su misura utilizzando assi di legno con spessore minimo da 20 mm, alcune assi le avevo già in casa, altre (sei assi) le ho acquistate nei centri edili a € 4,50 cad. (lunghezza 4 metri, larghe 10 cm e spesse 2 cm) e qualcosa ho recuperato da un paio di ottimi bancali.

All’interno di questa serra poi, nei prossimi mesi metterò il semenzaio riscaldato.

semenzaio riscaldatoQuanto costa fare una serra autocostruita

Se avete intenzione di costruire una serra, sappiate che la spesa maggiore sarà il nylon. Ho preso del nylon apposito per serre con dimensioni 6×7 metri alla modica cifra di circa 50 euro.

Ho poi speso circa 10 euro di viti varie. La scelta delle viti piuttosto che i chiodi è semplice: sono più veloci da utilizzare ma soprattutto, se un giorno volessi smontare la struttura, sono semplici da togliere e sono riutilizzabili.

L’ultima spesa, circa 12 euro, è stata per la banda magnetica di chiusura. Se durerà nel tempo sarà stato un ottimo acquisto.

nastro magnetico per serra
nastro magnetico per serra

Il nylon rinforzato della “porta” lo avevo in casa.

Tempi di lavoro

Alla fine ho impiegato 5 mezze giornate intervallate da pioggia, altrimenti in 2-3 giorni avrei terminato. La struttura è di circa 3 metri x 2,5 metri, altezza 2,10 metri.

__________________________________________________

-Leggi anche: Pacciamatura invernale delle piante in vaso

__________________________________________________

Attrezzatura occorrente per costruire una serra di legno

Gli attrezzi occorrenti sono pochi ma alcuni di essi sono indispensabili, come ad esempio l’avvitatore a batteria. Senza di questo è impossibile montare una struttura del genere. Ne esistono per tutte le tasche, se non si hanno grosse pretese vi sono modelli a partire da 40 euro.

La sega circolare aiuta molto ma non è indispensabile, io ne uso una da centro commerciale. Anche in questo casi i prezzi partono da circa 60 euro.

sega circolare troncatrice

Serve poi una livella a bolla per cercare di mettere dritti gli assi e per seguire la pendenza del pavimento.

Come fermare il nylon della serra

Non volevo rovinare troppo il nylon, altrimenti, col vento, si sarebbe strappato in poco tempo, quindi ho utilizzato delle tavolette di legno di una decina di centimetri e le ho fermate con due viti avvitandole su un asse della struttura, col nylon da fermare in mezzo.

come fermare il nylon sulla serra
come fermare il nylon sulla serra

Il nylon in eccesso l’ho tagliato ma ne ho tenuti parecchi centimetri ripiegati verso l’interno, alla base, sopra il quale poi ho posizionato i vasi.

Finestra per il ricambio dell’aria

Occorre poi installare una o più finestre per il ricambio dell’aria, io l’ho costruita con ritagli di legno sagomati per l’occorrenza, ho poi usato due cerniere ed una staffa sul retro per tenerla aperta.

come costruire una serra - finestra autocostruita
finestra serra autocostruita

Impianto elettrico e di irrigazione

Il prossimo step sarà quello di portare la corrente e collegarvi una pompa, posizionata all’interno di un fusto d’acqua (di recupero), e portare i tubi di irrigazione un po’ ovunque all’interno della serra.

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Qualche consiglio

Ho sicuramente ampi margini di miglioramento della struttura e mano a mano che farò le modifiche le aggiungerò in questo articolo, cosi che i miei errori e qualche spunto possano esservi di aiuto.

Mi permetto di consigliarvi quanto segue:

  • fate bene i conti di quanto nylon vi serve e prendetene almeno un metro in più;
  • prima di tagliarlo, dopo che lo avrete posizionato sulla struttura, pensateci bene. Una volta tagliato non si torna indietro;
  • cercate di riparare la serra dalle folate di vento.

In questo articolo abbiamo visto come costruire una serra con materiali di recupero, con un po’ di lavoro e di manualità si possono ottenere ottimi risultati spendendo il giusto!

Buon lavoro!

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

logo rasaerba
Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere? Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potatura Motocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Iscriviti al mio canale YouTubeNota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Most Popular

Come eliminare la fumaggine degli agrumi. Gratis o quasi!

Una delle patologie che colpisce più di frequente i nostri alberi di agrumi è la fumaggine. Vediamo come eliminarla con trattamenti completamente biologici e...

Come coltivare i Peperoni nell’orto in estate ed in serra in autunno!

In questo articolo vediamo come si coltiva il peperone dolce nell'orto biologico. Parliamo del terreno ideale, della concimazione, dell'irrigazione e qualche consiglio...

Come si coltivano gli spinaci

In autunno ed in primavera è possibile seminare in pieno campo gli spinaci. In questo articolo vediamo come si coltivano gli spinaci, che tipo...

Come coltivare i funghi Cardoncelli in casa con le ballette già pronte

L'autunno è il periodo migliore per consumare funghi freschi. Chi li conosce bene li può raccogliere in natura con le autorizzazioni del caso, altrimenti...