Come trapiantare un albero da frutto

Condividi!

Come trapiantare un albero da frutto? Tra le operazioni che si svolgono periodicamente in campagna, quella della messa a dimora di un albero da frutto rappresenta, per me, un gesto ricco di significato e vi spiegherò il perchè “strada facendo”!

Quando abbiamo acquistato questa casa, cinque anni fa, non vi era nulla, una vecchia vigna già estirpata aveva lasciato il vuoto in un ampio spazio in pianura.

Nel giro di qualche anno abbiamo trapiantato una cinquantina di alberi da frutto, alcuni sono morti ma molti sono sopravvissuti, quindi periodicamente trapianto alberi nuovi, sia per sostituire quelli che non ce l’hanno fatta, sia per utilizzare terra incolta.

La magia nel piantare un albero

Quando trapianto un albero da frutto, penso sempre che alcuni di essi vivono alcune decine di anni, quindi penso e spero sempre che un giorno, chi ne raccoglierà i frutti, possibilmente mio figlio, possa pensare al sottoscritto che molti anni addietro lo ha piantato.

Secondo me, questo mio pensiero appaga la voglia di voler lasciare un segno per il prossimo! Finito l’angolo filosofico, torniamo a come mi hanno insegnato a trapiantare gli alberi!

Alberi da frutto in vaso o a radice nuda

Sino ad oggi, a parte pochissime eccezioni, ho sempre acquistato alberi a radice nuda, ovvero quelli che hanno le radici raccolte generalmente in un pugno di terra, racchiusi in un sacchetto di plastica.

Albero a radice nuda
Foto presa dal web

Sono alberi anche di grande qualità, di 1-2 anni di vita, che hanno il pregio di costare poco (meno di 10 euro) ma devono essere trapiantati nel periodo giusto (in tardo autunno o in inverno).

Gli alberi in vaso (da frutto) costano generalmente di piu, dai 14 ai 25 euro ma possono essere trapiantati in qualunque periodo dell’anno e, generalmente, hanno un tasso di successo maggiore, almeno per i primi anni.

trapianto albero da frutto

Quindi quest’anno ho deciso si acquistarne sei di varietà diversa, cosi da sostituire una parte di quelli che nel frattempo sono morti.

Dove acquistare gli albero da frutto

Come sempre, il mio consiglio è di acquistare alberi da frutto da vivai vicino a voi. Scegliete e caricate in macchina! Se però non trovate quella particolare varietà o, magari, se ne dovete acquistare molti, generalmente online si spuntano prezzi migliori e c’è molta più scelta, inoltre i vivaisti che operano sul web si sono attrezzati per spedire con sicurezza le piante vendute. Potete farvi un’idea dei prezzi e delle varietà a questo indirizzo, ci sono sia a radice nuda che in vaso.

Come trapiantare un albero da frutto: lo scavo

Piccola premessa, vi sono vari metodi per trapiantare un albero da frutto, io vi parlo di quello che mi hanno insegnato. Per prima cosa si mette a bagno in un secchio d’acqua la pianta, bastano 20-30 minuti. Si scava una buca molto piu grande e profonda del pane di terra del nostro alberello, almeno 20-30 centimetri in più per lato e di profondità.

Si prova a posizionare l’albero, è importante che il colletto della pianta (la parte che fuoriesce dal pane di terra) continui a rimanere fuori dal nostro terreno.

Come si trapianta un albero: il concime

Vedremo cosi che i 20 centimetri che abbiamo scavato in più ci serviranno tutti per depositare al fondo tre o quattro manciate di stallatico pellettato o, se lo avete, di stallatico maturo.

trapianto albero da frutto

Sopra lo stallatico metto tre o quattro centimetri di terra, quella che ho scavato va benissimo. Provo a posizionare l’albero, se il colletto è a filo del terreno allora ci siamo, lo posiziono al centro del buco e preparo la seconda fase ma prima, con le mani, rompo il pane di terra per liberare le radici.

Come si trapianta un albero: terra e terriccio

Io ho un terreno argilloso, ho quindi bisogno di alleggerirlo, per questo faccio un mix di terriccio di qualità e terra originale. Deposito questo insieme tutto intorno al pane di terra della pianta e, giunto a metà altezza, lo presso con i piedi, cosi da eliminare sacche d’aria e, contemporaneamente, stabilizzare la pianta.

trapianto albero da frutto

Termino versando altro mix di terra e terriccio, presso nuovamente il terreno e sopra vi metto altre due manciate di stallatico. Innaffio il tutto con una quindicina di litri d’acqua e, infine, faccio una pacciamatura  con 4-5 centimetri di cippato (video) (ma potete usare anche paglia ecc, cosi da proteggere dal freddo le giovani radici).

pacciamatura albero da frutto

Sostegno dei giovani alberi

Come sostegno uso sempre canne molto robuste, se ne possono usare anche tre messe a mo’ di tenda degli indiani, l’importante è stabilizzare bene l’albero. Io vi consiglio di usare pali di legno, ferro zincato, canne robuste o di bambù, se non le reperite intorno a voi, sono disponibili anche online.

Potatura degli alberi da frutto

Finito il trapianto, con una forbice da potatura sterilizzata, elimino i succhioni ed i rami che nascono dal tronco, generalmente lascio solo tre rami principali che, più avanti, allargherò con dei tutori.

Piccola nota sulle forbici da potatura: se, come me, le utilizzate poche ora all’anno, non occorre spendere troppi soldi per forbici professionali, anche perchè, per esperienza, è facile perderle in campagna. Potete farvi un’idea dei modelli compresi tra i 7 ed i 20 euro a questa pagina, poi potete acquistarle dove le pagate meno!

potatura albero da frutto

Trattamento delle piante da frutto

Quando gli alberi perderanno tutte le foglie, oltre a rivedere la potatura, farò un trattamento con la poltiglia bordolese, noto e potente fungicida. Questa la trovate in tutti i negozi specializzati oppure online.

Video su come come trapiantare un albero da frutto

Watch this video on YouTube.

Iscriviti a YouTube

Abbiamo quindi visto quanto è semplice ed importante trapiantare un albero da frutto, se potete vi invito a fare lo stesso!

Buon lavoro!

Condividi!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: