Lotta alla cavolaia. Varie soluzioni

Il protagonista di questo articolo è artefice di una piaga che colpisce le coltivazioni autunnali come cavoli, broccoli, cavoletti e quant’altro. Oggi vi parlo della mia lotta alla cavolaia.

Cenni sulla cavolaia

Spesso, in primavera, si notano quelle splendide farfalle bianche librarsi sul nostro orto, dopo un primo momento di ammirazione, occorre pensare alle conseguenze! Queste farfalle (Pieris brassicae) infatti, in questo periodo depongono sino a 100 uova l’una sulle nostre colture, da queste nascono le larve (bruchi) di colore verde che, con una voracità spaventosa, divorano in pochi giorni intere distese di cavoli, attaccandone le foglie.
Pieris brassicae cavolaia

Rimozione della cavolaia

Se l’attacco è localizzato, come lo è stato con le mie colture ad ottobre, potete rimuoverle a mano, le potete raccogliere in un recipiente e poi allontanarle dall’orto o darle alle galline, visto che sono anche un’ottima fonte proteica.
Nel mio caso, dopo un primo attacco respinto senza l’uso di prodotti chimici, complice anche il caldo che si è protratto sino a novembre, sono stato colpito da una seconda e più massiccia invasione, tanto da costringermi di ricorrere all’uso di un prodotto a base di piretro.
cavolaia

Metodi di lotta alla cavolaia

Esistono vari metodi di lotta alla cavolaia, andando per gradi possiamo annoverare:
  • Sapone di Marsiglia. Si taglia a scaglie e si scioglie mezza saponetta (di Marsiglia pura) in 15 litri di acqua e la si irrora sulle foglie per tre giorni consecutivi. Le saponette pure le potete trovare anche su Amazon.
  • BacillusThuringensis , un batterio sporigeno innocuo per l’uomo ma letale per le larve della cavolaia. Ne esistono di vari produttori in commercio, mi hanno consigliato quello della ZAPI ed è ammesso in agricoltura biologica, lo potete trovare nei negozi specializzati oppure online.
  • Prodotti a base di piretro, che è quello che ho usato io. Ho fatto un solo trattamento ed ho visto i risultati già dopo un paio di giorni. Online non ho trovato quello utilizzato da me della Sepran, ho però trovato questo della Bayer, vi lascio il link se vi dovesse servire.
  • Zolfo in polvere da spruzzare sulle foglie. Anche questo lo potete trovare nei negozi specializzati oppure online, come questo.
  • Decis, ovvero un prodotto per la lotta chimica definitiva.
Quest’anno ho fatto esperienza, l’anno prossimo mi attrezzerò meglio e cercherò di utilizzare o il sapone di Marsiglia o il Bacillus Turingensis.

Video sulla lotta alla cavolaia

Ho fatto un video sui danni della cavolaia e su come l’ho combattuta quest’anno.
Buon lavoro!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: