Rincalzo o sbiancamento dei finocchi

Da settembre ad ottobre si trapiantano i finocchi,in questo articolo vediamo l’operazione di rincalzo o sbiancamento.

Cenni sui finocchi

I finocchi sono splendide piante erbacee profumatissime che si dividono essenzialmente in due grandi famiglie: il finocchio selvatico, che è una pianta perenne e del quale si utilizzano le foglie per impreziosire alcune pietanze, ed il finocchio da orto, che ha una radice a fittone.

Di quest’ultimo si consuma la parte che cresce alla base della pianta ed è proprio ciò di cui parleremo.

Cosa si semina in autunno

In autunno, l’orto estivo è terminato o sta per terminare, dipende dal tempo, per esempio, quest’anno, ho ancora i pomodori e siamo ad ottobre!

Se parliamo di semina in semenzaio, bisogna cominciare a muoversi tra luglio ed agosto, a seconda delle piantine precoci o tardive che andremo a seminare.

Se invece parliamo di trapianto di piantine, possiamo cominciare a fare qualcosa tra agosto ed ottobre, se ve lo siete perso, qui trovate il mio articolo sul costo dell’orto autunnale per una famiglia di 3-4 persone.

Rincalzo del finocchio

E’ sul “frutto” che cresce alla base che dobbiamo rivolgere le nostre attenzioni.

Dopo il trapianto, ed in seguito ogni 10 giorni circa, è importantissimo ricoprire con la terra la parte bianca che fuoriesce dal terreno, cosi da “sbiancarlo” e favorirne la crescita corretta.

– LEGGI ANCHE: Replica delle fragole da stolone

L’operazione di rincalzatura o sbiancamento richiede pochi minuti e può fare la differenza.

Io ho provato, nel corso degli anni, a rincalzare ed a non rincalzare, in quest’ultimo caso non ho raccolto niente.

In questo video vi mostro questa semplice tecnica.

Buon lavoro!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: