Preparazione e semina delle patate. Terreno e concime bio!

In questo articolo vi mostro il mio metodo di preparazione e semina delle patate. Lo scopo è quello di avere più patate da seme da interrare rispetto a quelle acquistate ed avere un terreno adatto per ottenere un buon raccolto.

Piccola premessa: questo è il quarto anno che semino le patate, i primi tre anni faccio finta di aver scherzato, visto che tra istrici e cinghiali non ho raccolto nulla, l’anno scorso invece ho recintato (video) ed una parte del raccolto l’ho salvato, ma una buona parte è andato perso a causa delle forti piogge. Quest’anno ci riprovo!

Quali patate scegliere

In commercio ci sono una grande varietà di patate, sia a pasta bianca che gialla ma non solo. Più per scommessa che altro ho acquistato al Lidl tre varietà di patate da seme da 1 Kg, ovvero 8 tuberi per ogni confezione, di varietà diverse.

patate

Ho poi acquistato al consorzio 5 Kg di patate a pasta gialla, quindi ho circa 9 Kg di patate da seminare quest’anno.

Si possono seminare le patate comprate al supermercato?

Si e no, spesso su queste viene messa una sostanza che ne rallenta la germinazione, inoltre siamo abituati a conservarle in luogo buio. Anche se germogliano lo stesso, generalmente questi sono di piccole dimensioni. Ovviamente si possono seminare ugualmente ma i risultati non sono cosi scontati!

Preparazione delle patate

Ho conservato le patate acquistate in un luogo fresco, asciutto e con un po’ di luce (non diretta) per qualche giorno, cosi da favorire lo sviluppo dei germogli. In realtà molte delle patate acquistate avevano già dei germogli, quindi questa prima fase è stata abbastanza veloce.

taglio delle patate

Per avere un numero maggiore di patate rispetto a quanto acquistato, occorre ovviamente tagliare in almeno due parti le patate idonee a questa operazione. Io ho proceduto cosi: ho selezionato le patate che presentavano due o più germogli posizionati distanti tra di loro. Ho quindi tagliato la patata in modo tale che ogni parte avesse almeno un germoglio.

Ho riposto le patate (sia intere che tagliate) in una cassetta, posizionando il lato tagliato verso l’alto e le ho conservate per 3-4 giorni in un luogo fresco, asciutto e con un po’ di luce, cosi da favorire la creazione una patina protettiva sul taglio effettuato qualche giorno prima e, contemporaneamente, favorire la nascita di nuovi germogli.

Preparazione del terreno per la semina delle patate

Ho scelto una porzione di orto in cui non avevo seminato patate almeno da due anni, fatta la mia scelta, ho fresato con cura ed ho creato un solco profondo una quindicina di centimetri, dopodiché ho steso un velo di cenere del mio camino (sostanza ricca di nutrienti per le patate). Alla fine ho adagiato le patate ad una distanza di circa 40 cm una dall’altra (non ha importanza se il germoglio finisce sopra o sotto). Ho ricoperto con la terra ed ho innaffiato.

Se dovete fare più file, la distanza consigliata tra i solchi è di circa 80 cm.

Periodo di semina delle patate

Il periodo di semina varia a seconda della zona climatica, al centro dove abito io, si semina da febbraio ad aprile, al nord da aprile a giugno mentre al sud si semina da settembre a dicembre.

Cura della pianta e raccolta

La pianta delle patate va rincalzata (gli si avvicina la terra) mano a mano che si sviluppa, inoltre, è importante tenere pulito dalle infestanti, operazione che rientra nella fase di rincalzo; a tal proposito io passo col motocoltivatore tra le file e poi accosto manualmente il terreno alle piante.

Le patate sono pronte da raccogliere quando la pianta si è seccata!

Il mio video sulla preparazione e semina delle patate

Buon lavoro!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: