giovedì, Novembre 25, 2021
Home Giardinaggio Quando seminare e come coltivare i Peperoncini piccanti

Quando seminare e come coltivare i Peperoncini piccanti

Se siete amanti del cibo piccante, con pochi accorgimenti potete coltivare da soli i peperoncini piccanti. Vediamo in questo articolo quando seminare e come coltivare i peperoncini piccanti.

Il peperoncino, al pari dei peperoni dolci, è una pianta della famiglia delle Solanacee ed appartenente al genere Capsicum.

Video sulla semina dei peperoncini piccanti

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Originario del Messico, è arrivato in Europa alla fine del 1400.

Guida alla coltivazione del peperoncino piccante

Valori nutrizionali del peperoncino piccante

Il peperoncino piccante è un alimento sano, ricco di vitamine e sali minerali, questi sono alcuni dei valori nutrizionali per 100 grammi di peperoncino fresco:

  • Grassi 0,5 g
  • Carboidrati 3,8 G
  • Ferro 0,5 mg
  • Calcio 18 mg
  • Potassio 395 mg
  • Vitamina C 229 mg

I valori che saltano maggiormente all’occhio sono quelli di ferro, calcio e vitamina C.

Varietà dei peperoncini piccanti

Di peperoncini piccanti ne esistono un’infinità, è una pianta internazionale, ma anche noi, in Italia, abbiamo la nostra tradizione con i meravigliosi peperoncini calabresi.

peperoncini di soverato calabresi
Clicca per maggiori informazioni

Tra le varietà più conosciute troviamo: l’jalapeño, il peperoncino di Cayenna, l’habanero e il tabasco, ma ce ne sono centinaia!

Guida alla coltivazione del peperoncino piccante

Piccantezza dei peperoncini piccanti

Per misurare la piccantezza dei peperoncini si utilizza la scala di Scoville, che va da 0 a 10, dove 10 è il massimo della piccantezza.

Questa caratteristica è data dall’alcaloide capsaicina e di altre sostanze proprie del peperoncino piccante. In alcune varietà di peperoncini, come l’habanero, la concentrazione di capsaicina è tale che deve essere raccolto e maneggiato con appositi quanti, in caso contrario provocherebbe ustioni della pelle.

-LEGGI ANCHE:

articoli giardinaggio un orto in campagnaPeriodo di semina dei peperoncini piccanti

Le piante dei peperoncini necessitano di molti mesi di sole, quindi a seconda della zona climatica, bisogna anticipare la semina.

In linea di massima, i semi di peperoncino si possono seminare in un semenzaio riscaldato già da febbraio, oppure in coltivazione indoor, ovvero in casa per chi non ha serre riscaldate. La piantina crescerà in un luogo protetto (con opportuni accorgimenti per non farla filare), e quando la temperatura esterna si sarà stabilizzata intorno ai 18-20 °C, sarà possibile spostarla all’esterno.

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Coltivazione in vaso o in piena terra?

Il peperoncino può essere coltivato sia in piena terra che in vaso, personalmente preferisco quest’ultima soluzione, ho risultati migliori.

Per questo motivo, se siete amanti del piccante, non potete non avere in casa o sul balcone qualche bella pianta di peperoncini piccanti!

Guida alla coltivazione del peperoncino piccante

Se lo si coltiva in vaso, basta usare del terriccio di buona qualità. Come fertilizzante a lenta cessione io utilizzo una manciata di stallatico pellettato. Ogni tanto poi, somministro del concime liquido ottenuto sempre dallo stallatico pellettato.

Iscriviti al mio canale YouTube!

Come si seminano i peperoncini piccanti

La semina dei semi dei peperoncini piccanti avviene esattamente come la semina dei peperoni o dei pomodori.

Iscriviti al mio canale YouTube!

Si utilizzano vaschette (acquistate o recuperate, come i vasetti dello Yogurt forati al fondo) riempite di buon terriccio, si deposita il seme a non oltre un centimetro di profondità, lo si ricopre di terra e si innaffia abbondantemente.

Per coltivare correttamente le piantine di peperoncini piccanti all’interno della nostra abitazione, occorre la giusta combinazione di più fattori:

  • Temperatura non eccessiva: bastano 18-23 °C;
  • Giusta umidità ambientale, circa l’85% per i primi giorni di vita;
  • Un buon terriccio da semina;
  • La corretta annaffiatura;
  • La ventilazione contro la formazione di muffe;
  • La giusta quantità e qualità di luce.

Se per i primi cinque punti non vi sono grossi problemi, potrebbero insorgere complicazioni con la quantità e qualità della luce a disposizione delle giovani piantine.

La luce giusta

Questo, tra tutti, è uno dei fattori principali che può evitare la filatura delle piantine in semenzaio. Queste, infatti, necessitano di una lunga esposizione alla luce, cosa che in inverno, per forza di cose, non è possibile fornire con la luce naturale.

Perchè le piantine in semenzaio filano - piantine che filano
piantine che filano (fonte immagine al fondo)

Per evitare che le piantine filino, dovrete munirvi di una lampada LED apposita per la coltivazione indoor, costa pochi euro ma sono soldi ben spesi.

Io utilizzo questa:

Lampada LED indoor
Clicca per maggiori informazioni

La luce che serve per le prime fasi di vita della piantina, è quella blu.
E’ disponibile un approfondimento su cos’è e come si usa la lampada LED per la coltivazione delle piantine in casa (Grow Light), vi propongo anche il video:

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Temperatura corretta del semenzaio indoor

Come detto prima, la temperatura di germinazione corretta va dai 18 ai 23 °C. Se la stanza è riscaldata non vi sono problemi, ma se la notte la temperatura scende repentinamente, avrete bisogno di riscaldare il pane di terra delle piantine.

Per risolvere questo problema avete varie possibilità e tutte consistono nell’utilizzare sistemi per riscaldare la base delle piantine, la scelta di uno dei seguenti sistemi dipende da quante piantine avete in semenzaio:

Cavo riscaldante

nel mio semenzaio esterno riscaldato utilizzo un cavo riscaldate da 80W, questo mi permette di riscaldare circa 1 mq di piantine:

cavo riscaldante
esempio di cavo riscaldante

Il cavo è in silicone, è impermeabile e molto morbido al tatto, occorre precisare che che il primo metro non riscalda e che il suo funzionamento è lento ma costante. Ovviamente il cavo va collegato ad un termostato, qui trovate quello che utilizzo io.

Tappetino riscaldante

Se non avete molte piantine da tenere al caldo, i tappetini riscaldanti potrebbero fare al caso vostro, consumano pochi Watt, a seconda del modello ovviamente, generalmente siamo intorno ai 20W. In questo caso potrete riscaldare un contenitore delle dimensioni di 527 x 250 mm. Anche questi vanno collegati ad un termostato se non presente.

Perchè le piantine in semenzaio filano - tappetini riscaldanti
Clicca per maggiori informazioni

Grow Box o miniserra

Se dovete far germinare poche piantine, vi sono ad un prezzo contenuto anche grow box o mini-serre domestiche già dotate di tappetino riscaldante. Consumano 10-12 W e promettono di mantenere una temperatura costante di circa 20°C, che è ciò che serve ai peperoncini per germinare e crescere.

Quello che vi propongo, poi, ha anche le aperture superiori per i corretto ricambio d’aria:

Miniserra Riscaldata e Ventilata 38x25x19cm
Clicca per maggiori informazioni

Dove acquistare i semi dei peperoncini piccanti

Ovviamente, il primo consiglio che vi do, è quello di cercare di recuperare i semi dei peperoncini o magari di farveli regalare da qualche amico. In caso contrario li trovate in tutti i vivai oppure online, vi do qualche esempio:

semi di peperoncino
semi di peperoncino vari – Clicca per maggiori informazioni

A fine stagione vi consiglio di far seccare qualche peperoncino piccante che ha soddisfatto il vostro palato, cosi da recuperare poi i semi per l’anno prossimo. Avrete quindi piantine a costo zero.

Come estrarre e conservare i semi dei peperoncini piccanti

Se sono davvero piccanti, vi consiglio di fare le seguenti operazioni con dei guanti monouso e di non toccarvi ovviamente il viso.

Guida alla coltivazione del peperoncino piccante

Una volta che avrete fatto seccare i peperoncini (al sole o direttamente sulla pianta), con le dita estraete i semi, metteteli in un piattino e fateli asciugare ancora per qualche giorno. Potrete poi conservarli in un po’ di Scottex, ben chiusi, in un luogo fresco ed asciutto.

Come conservare i peperoncini per l’inverno

Io li conservo in due modi diversi: una parte li faccio seccare al sole, poi li tengo semplicemente in cucina in un recipiente ed all’occorrenza ne prendo uno.

Oppure, appena raccolti, li lavo, li asciugo e li congelo. Per usarli basta tirarli fuori dal freezer all’occorrenza e tagliarli subito, da congelati. Sentirete tutto il profumo del peperoncino fresco!

Ma se ne avete davvero tanti, potete fare come facevano i nostri nonni!

Guida alla coltivazione del peperoncino piccante

Ora che sapete quando seminare e come coltivare i peperoncini piccanti, sono sicuro che avrete piante e frutti bellissimi tra pochi mesi!

Buon lavoro!

Fonte immagine

Nota: articolo aggiornato ad Aprile 2021

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

logo rasaerba
Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere? Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potatura Motocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Iscriviti al mio canale YouTubeNota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Most Popular

Come eliminare la fumaggine degli agrumi. Gratis o quasi!

Una delle patologie che colpisce più di frequente i nostri alberi di agrumi è la fumaggine. Vediamo come eliminarla con trattamenti completamente biologici e...

Come coltivare i Peperoni nell’orto in estate ed in serra in autunno!

In questo articolo vediamo come si coltiva il peperone dolce nell'orto biologico. Parliamo del terreno ideale, della concimazione, dell'irrigazione e qualche consiglio...

Come si coltivano gli spinaci

In autunno ed in primavera è possibile seminare in pieno campo gli spinaci. In questo articolo vediamo come si coltivano gli spinaci, che tipo...

Come coltivare i funghi Cardoncelli in casa con le ballette già pronte

L'autunno è il periodo migliore per consumare funghi freschi. Chi li conosce bene li può raccogliere in natura con le autorizzazioni del caso, altrimenti...