Come si coltiva il Rosmarino in vaso

Come si coltiva il rosmarino? Prendersi cura del rosmarino è un’operazione alla portata di tutti e lo si può coltivare sia in giardino che nei vasi, magari sul terrazzo.

Qualche cenno sul Rosmarino

Il rosmarino (Rosmarinus Officinalis) è una tra le erbe aromatiche più usate nel nostro Paese. E’ una pianta mediterranea aromatica sempreverde conosciuta da centinaia di anni, si diffonde bene a partire del livello del mare sino ad arrivare nell’entroterra e si adatta bene in tutti i terreni, da quello sassosi ai semplici vasi da mettere in terrazza. Non ama però i terreni poco drenanti ed argillosi.

Come si coltiva il Rosmarino
Come si coltiva il Rosmarino

La pianta del rosmarino può raggiungere anche i 150 cm di altezza, a differenza del rosmarino prostrato (Rosmarinus officinalis Prostratus), più utilizzato per la creazione di siepi o bordure, che arriva a circa 60 cm.

Le foglie sono lunghe sino a 3 cm e larghe sino a 3 mm, sono una sorta di aghi che al contatto sprigionano l’inconfondibile essenza profumata, le sue foglie sono ampiamente utilizzate ancora oggi in cucina ma non solo, i rametti singoli possono essere utilizzati per allontanare le tarme dagli armadi.

-LEGGI ANCHE: Come seminare un albero di limoni. Germoglio in 7 giorni!

Le foglie del rosmarino sono altresì utilizzate per la realizzazione di tisane depurative! Il rosmarino ha proprietà digestive, antisettiche, antinfiammatorie ed antidolorifiche, inoltre stimola la diuresi, ecco perché vi sono un gran numero di tisane nelle quali si utilizza da solo o insieme ad altre erbe.

Come si coltiva il Rosmarino
Come si coltiva il Rosmarino

Vi propongo una semplice ricetta per fare da soli una tisana al rosmarino!

Di seguito vi parlerò del rosmarino prostrato, più adatto alla coltivazione in vaso o in giardino.

Come si coltiva il rosmarino

Come detto prima, il rosmarino lo si può coltivare sia in piena terra o in giardino ma non solo, il rosmarino si presta benissimo ad essere coltivato in vaso, magari sul terrazzo.

Il rosmarino ama il sole ma anche la penombra, soprattutto nelle giornate primaverili ed estive. Per quanto riguarda l’irrigazione, occorre bagnare il terreno solo quando è asciutto, magari effettuare una leggera pacciamatura con corteccia a scaglie o cippato sarebbe utile. Se si eccede con l’irrigazione si rischia il marciume radicale.

Sempre per quanto riguarda la coltivazione in vaso, visto che il pane di terra non è eterno, è consigliato sostituirlo con del terriccio di qualità ogni 2 anni circa e sarebbe utile apportare sostanze nutritive ogni due o tre mesi circa, magari con un concime biologico fatto in casa ricco di azoto e potassio. Qui vi propongo l’articolo sul concime liquido realizzato da stallatico pellettato e vi mostro il video su come ottenerne uno in casa semplicemente:

YouTube video

Al fondo dei vasi poi, è consigliato mettere della sabbia o dell’argilla per far drenare l’acqua in eccesso. Nel caso in cui lo si coltivi in piena terra, magari nell’orto, se si ha un terreno argilloso conviene preparare un impasto con un po’ di sabbia, cosi da alleggerire il substrato di coltivazione.

APPROFONDIMENTO: Le migliori piante aromatiche ed oli essenziali contro le zanzare

Come conservare la pianta di rosmarino in inverno

In inverno il rosmarino resiste bene anche a temperature basse ma soffre in caso di vento gelido. Se le temperature scendono sotto lo zero, sarebbe meglio proteggere i vasi. A tal proposito vi sono varie soluzioni: o si riveste la chioma con del tessuto non tessuto e si mette della paglia sul pane di terra, o la si ripone dentro una serra fredda.

Valgono quindi le accortezze che vi ho mostrato in questo articolo sulla conservazione degli agrumi in vaso in inverno, per comodità vi ripropongo anche il video.

YouTube video

Iscriviti al mio canale YouTube!Il tessuto non tessuto lo trovate sia al metro che nei comodi cappucci di protezione.

Come accennato prima, il rosmarino non apprezza i ristagni d’acqua e nemmeno i periodi prolungati di siccità, quindi anche in inverno bisogna mantenere il terreno leggermente umido ed in queste condizioni non va data altra acqua.

-LEGGI ANCHE: Come attirare le coccinelle nell’orto biologico

Idee per il rosmarino in vaso

Il rosmarino in vaso può essere utilizzato per creare una barriera profumatissima e rigogliosa, utile magari per delimitare gli spazi esterni.

Come si coltiva il Rosmarino - siepe
Come si coltiva il Rosmarino-siepe di rosmarino. Fonte immagine a fondo pagina.

Cura e potatura del rosmarino

Se pensate di fare dei vasi di rosmarino e di utilizzarle come barriere, oppure se volete fare delle siepi di rosmarino, dovete prevedere delle potature periodiche per dare una forma alla siepe o al vaso.

Se però lo utilizzate in cucina, quindi se staccate spesso i rametti, la potatura si può fare solo per rifinitura.

Semina e talea del rosmarino

Il rosmarino lo si può seminare (il periodo migliore è la primavera), lo si può riprodurre per talea oppure, naturalmente, si possono acquistare le piantine già pronte.

Queste, oltre che nei vivai, le si trovano spesso anche nei supermercati, insieme alle piantine della altre aromatiche come la salvia ed il basilico.

I semi del rosmarino li potete trovare nei vivai oppure online.

Come si fa la talea del rosmarino

Riprodurre il rosmarino per talea è molto semplice. Basta munirsi di alcuni rametti di rosmarino prese da piante vigorose, magari se vedete delle siepi intorno a voi, potete prelevarle da queste ultime, possibilmente dalla parte bassa della pianta.

rosmarino 1
rosmarino

I rametti devono avere una lunghezza di circa 10 cm, si tolgono tutte le foglie tranne 3 o 4 in cima, si scortica leggermente la base aiutandosi con un coltello e le si lascia in acqua per qualche giorno. Una volta che sono nate le radici le si possono trapiantare in vaso. Se si vuole, dal vasetto dopo qualche settimana, si possono trapiantare in piena terra.

Il periodo migliore per la sua riproduzione per talea è la primavera, ma se i vasetti li tenete in casa, ad una temperatura di circa 18-19 °C, potete farlo anche in inverno.

Se amate far crescere le piante dai semi a casa vostra, vi consiglio questo mio articolo sul semenzaio riscaldato e su come non far filare le piantine.

Fioritura del rosmarino

Il rosmarino fiorisce in primavera ed i suoi bellissimi fiori hanno un colore che spazia dal bianco al blu. I fiori, al pari delle foglie (gli “aghi”), si possono mangiare.

coltivare il rosmarino
Come si coltiva il Rosmarino

Uso del rosmarino in cucina

Se lo avete in vaso, sarebbe meglio averlo a portata di mano perché ci si può davvero sbizzarrire. Questa pianta aromatica è utilizzata da secoli in cucina per insaporire le carni (sia al forno che arrostite), ma la si usa anche sulle patate o per fare un olio EVO profumato, oppure per realizzare tisane.

coltivare il rosmarino

Le sue foglie si possono utilizzare sia intere che tritate, magari insieme ad altre foglie di piante aromatiche.

coltivare il rosmarino

Come avete visto, coltivare il rosmarino è veramente semplice ed alla portata di tutti ed anche se decidete di seminarlo o di riprodurlo per talea e farne bellissimi vasi profumati, la difficoltà è minima.

Buon lavoro!

Fonte immagine

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, decespugliatori a batteria, biotrituratore, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

decespugliatore a batteriamotozappa guida all'acquisto

Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere?

Nota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon e ad AgriEuro sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon ed AgriEuro riconosceranno a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Related Posts

Perché i limoni cadono dalle piante in vaso

Perché i limoni cadono dalle piante in vaso

In questo articolo vediamo perché i limoni cadono dalle piante in vaso. Uno dei problemi più comuni che gli appassionati di giardinaggio domestico affrontano è la caduta prematura dei piccoli limoni dalle piante.

Read more
Flortis Energy giallo

FLORTIS Energy Giallo per agrumi: come si usa!

Vi parlo del FLORTIS Energy Giallo per agrumi, un concime idrosolubile validissimo, in grado di garantire una crescita ottimale e una fruttificazione abbondante degli alberi di aranci, limoni, cedri e, in generale, di tutti gli agrumi, soprattutto di quelli in vaso!

Read more
rinvaso agrumi 3

Come si rinvasano gli agrumi!

Gli agrumi in vaso (limone, mandarino, pompelmo ed arancio), periodicamente hanno bisogno di essere rinvasati. Bisogna però fare attenzione alla scelta corretta del vaso, del terriccio, del concime e dell’argilla espansa. Vediamo come si rinvasano gli agrumi!

Read more
calendario di semina - prezzemolo

Come coltivare il Prezzemolo in vaso partendo dai semi

In questo articolo vediamo come coltivare il prezzemolo in vaso partendo dai semi.

Read more
calendario di semina - basilico-

Come coltivare il basilico in vaso e nell’orto

Come si coltiva il basilico in vaso partendo dai semi e quante cose si possono fare con le sue foglie profumate. Vediamo poi il terreno ideale, la giusta esposizione al sole e ogni quanto innaffiarlo.

Read more
Limone lunario 4

Coltivazione del Limone Lunario o 4 stagioni

In questo articolo, vediamo la coltivazione del Limone Lunario in vaso, il periodo di fioritura e fruttificazione, il tipo di concime da utilizzare e quando applicarlo, quando trapiantare la pianta in vasi più grandi, come proteggerla dal freddo e quali sono le malattie principali che possono colpire questa pianta e i relativi rimedi.

Read more