...
Wednesday 17 August 2022
HomeBiomassaModifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Se utilizzate una stufa o una caldaia a pellet, questo articolo vi potrebbe davvero essere utile per risparmiare qualche centinaio di euro all’anno. Vi parlerò della modifica del braciere per far bruciare il nocciolino al posto del pellet.

Table of Contents

Cos’è il Nocciolino

Il nocciolino è una biomassa completamente naturale ed è ottenuta dalla frantumazione dei noccioli delle olive, dopo che è stato estratto l’olio. Si trova i buona quantità, soprattutto la dove la produzione di olio è maggiore, ma è disponibile anche online, basta cercare su Google “vendita di nocciolino”.

Se siete interessati alla biomassa, è disponibile un nuovo articolo sul confronto delle varie biomasse come: nocciolino, pellet, cippato, ossi delle ciliegie e gusci della frutta secca.

Video sulla modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Perché passare dal pellet al Nocciolino

L’interesse per il nocciolino è aumentato negli ultimi anni, visto il costo esorbitante di un sacco di pellet (4,50-5 euro), se avete disponibilità di nocciolino vicino a casa, non è difficile pagarlo circa 3 euro al sacco, mentre online, con le spese di spedizione, si raggiungono i 3,50-3,90 euro al sacco, contro i 4,90-5,50 € al sacco da 15 Kg del pellet, con punte online sino a 8-10 € al sacco!

Non solo, il nocciolino ha una resa maggiore del pellet, quindi, a parità di calorie prodotte, se ne utilizza meno (nel mio caso circa il 20%). Trovate un approfondimento sull’utilizzo del nocciolino a questo indirizzo, con tutti i pro ed i contro.

Dal momento che i residui fissi sono superiori al pellet, consiglio di utilizzare periodicamente un prodotto per pulire le tubature, come il distruttore della fuliggine della Diavolina, lo trovate nei supermercati oppure online.

nocciolino e pellet

Sempre nell’articolo che vi ho appena proposto, vi è la prima modifica da me effettuata al braciere per utilizzare correttamente il nocciolino. Dopo circa 3 mesi di utilizzo, è tempo di revisionare questa modifica e di migliorare il braciere, ed è ciò di cui vi parlerò in questo articolo.

Modifica e migliorie al braciere

La mia prima caldaia a pellet non aveva il braciere autopulente. Questa è la situazione peggiore se si ha intenzione di utilizzare altri tipi di biomassa, ciò non toglie che con qualche veloce modifica, avevo raggiunto un buon grado di affidabilità.

Il braciere originale, con la prima modifica (semplice rete metallica con fori da 2,5 mm) appoggiata all’interno del braciere, ha funzionato egregiamente per circa 3 mesi. Col tempo, complice anche il materiale di cui era costituita la rete metallica, ho notato un deterioramento di questo inserto, quindi si è resa necessaria una sostituzione, ma non solo.

-LEGGI ANCHE: Produzione mix cippato e nocciolino per la caldaia a pellet

Rete metallica per la modifica del braciere

Viste le numerose richieste, ho trovato alcune reti metalliche con fori da 2 e da 3 mm, con spessori di 0,8 mm e di 1,5 mm. Il mio consiglio è quello di puntare su reti da 1,5 mm di spessore e con fori da 3 mm.

Se potete trovare queste reti dal fabbro è meglio, cosi potete provarle direttamente con il vostro nocciolino e potete farvele tagliare della misura giusta del vostro braciere, se non riuscite a reperirle, vi lascio qualche link per le caratteristiche tecniche:

Modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Prima modifica al braciere

bruciatore pellet
braciere originale
rete nocciolino per bruciatore pellet
rete metallica aggiuntiva
bruciatore pellet con rete per nocciolino
braciere con rete

Braciere dopo tre mesi di utilizzo

Fori braciere originale
Fori originali del braciere
Fori braciere modificato
Nuovi fori braciere modificato

Il risultato, a distanza di una settimana di utilizzo, è davvero soddisfacente, ora ho impostato tre accensioni giornaliere e non ne sbaglia una. In precedenza, invece, non sempre la terza andava a buon fine a causa delle incrostazioni post combustione presenti sul fondo del braciere. La realizzazione di nuovi fori laterali ha compensato il minore flusso d’aria proveniente dal fondo del braciere, ostruito dalla nuova doppia rete metallica.

fiamma braciere nocciolino
fiamma del braciere modificato a nocciolino

Continuo quindi a pulire il braciere una volta al giorno, ma faccio tranquillamente tre accensioni, e questo è un grande risultato rispetto all’inizio.

Altre alternative al pellet

Oltre al nocciolino vi sono altre forme di biomassa:

  • Pellet di legno;
  • Cippatino di legno;
  • Nocciolino di sansa;
  • Mais;
  • Noccioli tritati della frutta (pesca, ciliegia ed albicocca);
  • Gusci di frutta secca tritati.

Trovate l’articolo con pro e contro per ognuna di queste soluzioni a questo indirizzo.

Altro progetto per la caldaia a pellet: Gruppo di Continuità

Sempre riguardo alle nostre fonti di calore, se vi può interessare, ho realizzato una guida per la costruzione di un gruppo di continuità per salvaguardare la stufa o la caldaia a pellet, la trovate a questo indirizzo.

batterie UPS stufa a pellet

Se siete interessati ad un progetto simile, vi consiglio questo UPS: APC SMT750IC, ha una potenza di 500W ed ha le stesse caratteristiche di quello che ho utilizzato io, a parte la potenza (il mio è meno potente).

Vi lascio, per comodità, le schede con le caratteristiche tecniche sia dell’UPS che ho utilizzato io, sia della versione leggermente più potente.

Avvertenza: non mi assumo alcuna responsabilità per eventuali danni provocati a cose e persone, io uso il nocciolino da un anno e sono molto soddisfatto, se avete dubbi vi consiglio di consultare il vostro tecnico di fiducia.

Buon lavoro!

Nota: articolo aggiornato a dicembre 2020!

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

logo rasaerba
Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere?Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potaturaMotocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Iscriviti al mio canale YouTube

Nota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Ultimi Articoli

Optimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.