giovedì, Novembre 25, 2021
Home Biomassa Modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Se utilizzate una stufa o una caldaia a pellet, questo articolo vi potrebbe davvero essere utile per risparmiare qualche centinaio di euro all’anno. Vi parlerò della modifica del braciere per far bruciare il nocciolino al posto del pellet.

Il nocciolino è una biomassa completamente naturale ed è ottenuta dalla frantumazione dei noccioli delle olive, dopo che è stato estratto l’olio. Si trova i buona quantità, soprattutto la dove la produzione di olio è maggiore, ma è disponibile anche online, basta cercare su Google “vendita di nocciolino”.

Se siete interessati alla biomassa, è disponibile un nuovo articolo sul confronto delle varie biomasse come: nocciolino, pellet, cippato, ossi delle ciliegie e gusci della frutta secca.

Biomassa: le alternative al pellet

Video sulla modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Perché passare dal pellet al Nocciolino

L’interesse per il nocciolino è aumentato negli ultimi anni, visto il costo esorbitante di un sacco di pellet (4,50-5 euro), se avete disponibilità di nocciolino vicino a casa, non è difficile pagarlo circa 3 euro al sacco, mentre online, con le spese di spedizione, si raggiungono i 3,50-3,90 euro al sacco, contro i 4,90-5,50 € al sacco da 15 Kg del pellet, con punte online sino a 8-10 € al sacco!

Non solo, il nocciolino ha una resa maggiore del pellet, quindi, a parità di calorie prodotte, se ne utilizza meno (nel mio caso circa il 20%). Trovate un approfondimento sull’utilizzo del nocciolino a questo indirizzo, con tutti i pro ed i contro.

Se usi il pellet puoi risparmiare con il nocciolino. Costi e resa!

Dal momento che i residui fissi sono superiori al pellet, consiglio di utilizzare periodicamente un prodotto per pulire le tubature, come il distruttore della fuliggine della Diavolina, lo trovate nei supermercati oppure online.

nocciolino e pellet

Sempre nell’articolo che vi ho appena proposto, vi è la prima modifica da me effettuata al braciere per utilizzare correttamente il nocciolino. Dopo circa 3 mesi di utilizzo, è tempo di revisionare questa modifica e di migliorare il braciere, ed è ciò di cui vi parlerò in questo articolo.

Modifica e migliorie al braciere

La mia prima caldaia a pellet non aveva il braciere autopulente. Questa è la situazione peggiore se si ha intenzione di utilizzare altri tipi di biomassa, ciò non toglie che con qualche veloce modifica, avevo raggiunto un buon grado di affidabilità.

Il braciere originale, con la prima modifica (semplice rete metallica con fori da 2,5 mm) appoggiata all’interno del braciere, ha funzionato egregiamente per circa 3 mesi. Col tempo, complice anche il materiale di cui era costituita la rete metallica, ho notato un deterioramento di questo inserto, quindi si è resa necessaria una sostituzione, ma non solo.

-LEGGI ANCHE:

Produzione mix cippato e nocciolino per la caldaia a pellet

Rete metallica per la modifica del braciere

Viste le numerose richieste, ho trovato alcune reti metalliche con fori da 2 e da 3 mm, con spessori di 0,8 mm e di 1,5 mm. Il mio consiglio è quello di puntare su reti da 1,5 mm di spessore e con fori da 3 mm.

Se potete trovare queste reti dal fabbro è meglio, cosi potete provarle direttamente con il vostro nocciolino e potete farvele tagliare della misura giusta del vostro braciere, se non riuscite a reperirle, vi lascio qualche link per le caratteristiche tecniche:

Modifica al braciere per bruciare nocciolino al posto del pellet

Prima modifica al braciere

bruciatore pellet
braciere originale

rete nocciolino per bruciatore pellet
rete metallica aggiuntiva

bruciatore pellet con rete per nocciolino
braciere con rete

Braciere dopo tre mesi di utilizzo

Most Popular

Come eliminare la fumaggine degli agrumi. Gratis o quasi!

Una delle patologie che colpisce più di frequente i nostri alberi di agrumi è la fumaggine. Vediamo come eliminarla con trattamenti completamente biologici e...

Come coltivare i Peperoni nell’orto in estate ed in serra in autunno!

In questo articolo vediamo come si coltiva il peperone dolce nell'orto biologico. Parliamo del terreno ideale, della concimazione, dell'irrigazione e qualche consiglio...

Come si coltivano gli spinaci

In autunno ed in primavera è possibile seminare in pieno campo gli spinaci. In questo articolo vediamo come si coltivano gli spinaci, che tipo...

Come coltivare i funghi Cardoncelli in casa con le ballette già pronte

L'autunno è il periodo migliore per consumare funghi freschi. Chi li conosce bene li può raccogliere in natura con le autorizzazioni del caso, altrimenti...