HomeOrtoCosa seminare da gennaio a marzo nel semenzaio riscaldato

Cosa seminare da gennaio a marzo nel semenzaio riscaldato

In questo articolo vediamo cosa seminare da gennaio a marzo nel semenzaio riscaldato e cosa si può seminare da gennaio a marzo.

Table of Contents

Semenzaio

Il semenzaio è una struttura dedicata alla germinazione dei semi e può essere dotata, o meno, di temperatura costante. Al suo interno si sviluppano le piantine sino al loro trapianto in piena terra, che avviene tra marzo e maggio, a seconda del clima.

Il periodo ideale per la semina in semenzaio è quindi tra gennaio e marzo, occorre però un luogo riparato dalle intemperie e dotato di una temperatura costante compresa tra i 16 ed i 18 °C (con punte di 24°C per i peperoni). In tal caso si può quindi ricorrere a semenzai riscaldati e, per la germinazione, ad appositi contenitori fai da te:

Video sul GermBox!

Per raggiungere questo scopo ho acquistato tre componenti:

Ora li vediamo nei dettagli.

Nuovo semenzaio riscaldato 2022

Nuovo video del semenzaio riscaldato 2021

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Video su come usare un semenzaio riscaldato esterno

Ho preparato un video sul montaggio del semenzaio e sulla disposizione del termostato e del cavo riscaldante.

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Il mio semenzaio riscaldato

Il semenzaio che ho scelto gli scorsi anni ha dimensioni pari a 102 x 102 x 41 / 31 cm, è costituito da pannelli in policarbonato da 4 mm ed è molto semplice da assemblare, occorre circa un’ora e basta un cacciavite a croce. La qualità è buona, i pannelli e tutti i componenti sono contrassegnati con le lettere dell’alfabeto cosi da seguire velocemente le istruzioni per il montaggio.

Ho riscontrato solo un paio di difetti, ovvero: pannelli forse un po’ troppo sottili e qualche spiffero di troppo tra le giunture. Questo problema l’ho risolto con del semplice para-spifferi adesivo, quello utilizzato comunemente per sigillare le finestre.

Sul fondo del semenzaio ho messo due piccoli bancali di legno sui quali appoggerò le vaschette con i semi. Sotto ai bancali ho messo un abbondante strato di paglia che isola la parte inferiore dal pavimento. Nascosto tra la paglia ho steso il cavo riscaldante, posizionato in modo da poter riscaldare solo i bancali.

Volendo, se avete tempo e pazienza, potete reperire componenti anche migliori presso i negozi di fai da te e costruirvelo secondo le vostre esigenze, in tal caso vi consiglio pannelli in policarbonato da 6 mm. Non credo che vi sia un grosso risparmio economico visti i prezzi dei pannelli, ma la soddisfazione è sicuramente maggiore!

Se siete interessati a questo tipo di semenzaio, sappiate che ne esistono di tutte le misure e di vari prezzi, purtroppo non l’ho visto nei negozi specializzati e neppure nei centri commerciali. Quello che segue è quello che ho acquistato io:

Cosa seminare da gennaio a marzo - semenzaio riscaldato
Il mio semenzaio

Come vi ho accennato, ce ne sono di tutti i tipi, ma già questo è abbastanza capiente per un orto di medie dimensioni. Vi riporto qualche altro modello:

Cosa seminare da gennaio a marzo - semenzaio in legno e policarbonato
semenzaio in legno e policarbonato
Cosa seminare da gennaio a marzo - semenzaio
semenzaio in alluminio e policarbonato

Termostato per semenzaio riscaldato

Ho poi acquistato un termostato molto semplice da utilizzare, con pochi tasti si sceglie tra la funzione raffreddamento o riscaldamento, si impostano i gradi desiderati ed il gioco è fatto.

Cosa seminare da gennaio a marzo - termostato per semenzaio riscaldato
termostato per semenzaio riscaldato

Una spia rossa segnala che sta “lavorando” in fase di riscaldamento. E’ dotato di una sonda esterna utile da posizionare nella parte intermedia del semenzaio, cosi da monitorare la temperatura interna. Il display indica sia la temperatura impostata che quella ambiente.

Aggiornamento: questo termostato non è più disponibile su Amazon ma ne ho trovato uno simile per prestazioni e prezzo.

Cavo riscaldante per semenzaio

Ho scelto un cavo riscaldante da 80W lungo 6 metri, questa lunghezza si è rivelata corretta per come l’ho disposto nel semenzaio, ovvero a forma di onda, coperto dalla paglia e posizionato sotto ai due bancali.

Cosa seminare da gennaio a marzo -  - cavo riscaldante
Cavetto riscaldante per semenzaio riscaldato

Il cavo è in silicone, è impermeabile e molto morbido al tatto, occorre precisare che che il primo metro non riscalda e che il suo funzionamento è lento ma costante.

Tappetino riscaldante

Il tappetino riscaldante è un dispositivo elettrico che si collega alla presa di corrente e che riscalda uniformemente tutta la sua superficie.

Come usare il tappetino riscaldante per il semenzaio

Il tappetino riscaldante serve a creare un ambiente caldo per il semenzaio, favorendo così la germinazione dei semi e la crescita delle piantine.

E’ particolarmente indicato per i semi che hanno bisogno di temperature superiori a quelle ambientali, come i peperoni, i pomodori, le melanzane, i meloni e altre piante da orto, ovviamente parliamo della semina anticipata, cosi da arrivare in primavera con le piantine pronte per essere trapiantate nell’orto.

Altri tipi di semenzai riscaldati

Se si hanno esigenze più contenute rispetto a quanto esposto sopra, esistono in commercio contenitori di plastica (detti germinatoi) adatti alla germinazione delle piantine. Si trovano sia riscaldati che da riscaldare, acquistando da parte un tappetino riscaldante.

Vi riporto qualche esempio cosi da valutare se fanno al caso vostro:

Cosa seminare da gennaio a marzo - germinatoio riscaldato
germinatoio riscaldato
Cosa seminare da gennaio a marzo - germinatoio riscaldato
germinatoio riscaldato

Se il germinatoio che avete scelto non dispone di riscaldamento, potete trovare in commercio tappetini riscaldanti che mantengono la temperatura all’interno degli alveoli di circa 20 gradi in più rispetto alla temperatura ambiente.

tappetino riscaldante
tappetino riscaldante

Attenzione alle piantine che filano!

Se si decide di fare un semenzaio in casa bisogna fare attenzione al fenomeno che porta a “filare” e quasi sempre a fare morire le piantine, ovvero a quel tipo di crescita allungata del fusto che va a discapito della sua robustezza.

Quando le piantine filano si nota una crescita velocissima (di giorno in giorno) della piantina. Questa, alla continua ricerca di luce, tende a crescere ed a dirigersi verso la fonte di luce che trova accanto a se, generalmente una finestra, cosi facendo però non vi è uno sviluppo corretto del fusto e poco dopo, schiacciata dal peso delle sue stesse foglie (poste in alto), la pianta si corica su se stessa e muore.

Cosa seminare da gennaio a marzo - germoglio filato
Piantine che filano

La filatura delle piantine avviene perché manca un corretto apporto di luce. Quella che entra dalle finestre in inverno è poca e di scarsa qualità, quindi le soluzioni sono due: o si mette il semenzaio riscaldato all’esterno o bisogna munirsi di una lampada LED apposita per le piante da interno.

La clorofilla delle nostre piantine assorbe bene il colore di luce blu e rosso, che è ciò che dobbiamo fornirgli per 14-16 ore al giorno per farle crescere sane.

LEGGI ANCHE: Semina delle patate senza lavorare il terreno, metodo NO DIG

Lampada LED per far far crescere le piantine sane

Per evitare che la piantina “fili”, vi consiglio quindi di munirvi di una lampada LED per piante, costa poche decine di euro e permette una crescita costante e corretta dei germogli. L’ho utilizzata lo scorso inverno e non ho avuto problemi di filatura.

Approfondimento su questa lampada LED a spettro completo.

Dove acquistare questa lampada LED con il 10% di sconto.

In alternativa vi sono lampade più semplici, meno potenti ma più economiche, vi riporto qualche altro modello:

Cosa seminare da gennaio a marzo - lampada LED 2 bracci
lampada LED 2 bracci

E’ disponibile un approfondimento su cos’è e come si usa la lampada LED per la coltivazione delle piantine in casa (Grow Light), vi propongo anche il video:

APPROFONDIMENTO: Quali luci LED scegliere per il semenzaio in casa

Cosa seminare da gennaio a marzo

Cosa seminare in semenzaio a gennaio

A gennaio, a seconda ovviamente della zona climatica di appartenenza, è possibile seminare in semenzaio riscaldato le seguenti colture:

Cosa seminare in semenzaio a febbraio

  • Pomodori;
  • Peperoni;
  • Melanzane;
  • Basilico;
  • Rucola;
  • Cetrioli;
  • Peperoncini;
  • Meloni;
  • Angurie;
  • Sedano.

Cosa seminare in semenzaio a marzo

  • angurie;
  • meloni;
  • pomodori;
  • peperoni;
  • melanzane;
  • sedano;
  • cavolo verza;
  • cetrioli;
  • spinaci;
  • basilico;
  • prezzemolo.

E’ disponibile un calendario di semina di semplice consultazione:

Calendario di semina

Come si usa un semenzaio riscaldato

Abbiamo visto cosa seminare da gennaio a marzo nel semenzaio riscaldato e come si usa questo semplice ma importante ausilio per prodursi in proprio le piantine dell’orto.

Se dopo aver letto questa guida alla costruzione di un semenzaio riscaldato vuoi vedere i risultati del mio primo anno di utilizzo, ti invito a leggere questo articolo.

Se invece vuoi evitare che le tue piantine che hai nel semenzaio in casa filino, ti consiglio questo approfondimento.

Per una corretta programmazione della semina in semenzaio occorre conoscere i tempi di germinazione dei vari semi, ti propongo quindi questo mio articolo.

Per ultimo, le piantine nate in semenzaio poi andranno diradate e rinvasate, a tal proposito vi suggerisco questo approfondimento su rinvaso delle piantine nate in semenzaio.

Video sul trapianto delle piantine

Buon lavoro!

Nota: Articolo aggiornato a marzo 2023.

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, decespugliatori a batteria, biotrituratore, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

decespugliatore a batteriamotozappa guida all'acquisto

Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere?

Nota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon e ad AgriEuro sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon ed AgriEuro riconosceranno a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

- Advertisment -

Ultimi Articoli