Monday 5 December 2022
HomeOrtoCome si coltiva il cavolo broccolo nell'orto!

Come si coltiva il cavolo broccolo nell’orto!

Il cavolo broccolo è un ortaggio autunnale ed invernale molto semplice da coltivare nell’orto domestico in quanto richiede pochissime cure ma può regalare grandi soddisfazioni. Vediamo come si coltiva il cavolo broccolo nell’orto famigliare!

Table of Contents

Video su come si coltiva il cavolo broccolo nell’orto

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

 

Qualche cenno sul cavolo broccolo

Il cavolo broccolo, o più semplicemente il broccolo è un ortaggio molto diffuso al centro e sud Italia. Appartiene alla famiglia delle Cruciferae o Brassicaceae, esattamente come il cavolfiore.

Come si coltiva il broccolo
broccoli

La pianta che da origine al broccolo è di grandi dimensioni, ha una radice fittonante ed un apparato fogliare imponente. Ciò che si mangia è l’inflorescenza centrale, di un bel colore verde, che si raccoglie prima che vada in fiore. Alcune ricette prevedono anche il consumo del gambo, di generoso spessore.

Del broccolo esistono principalmente tre varietà: precoce, medio e tardivo. Vediamole nel dettaglio.

Varietà del broccolo

Come si coltiva il broccolo
Broccolo

Ciò che differenzia le tre varietà : precoce, medio e tardivo è il tempo di raccolta:

  • Precoce: entro 55-60 giorni;
  • Medio: entro 75-90 giorni;
  • Tardivo: entro 100-120 giorni.

I giorni di cui sopra iniziano dal momento del trapianto in piena terra. La semina avviene, a seconda della zona climatica, tra giugno e agosto e si possono trapiantare le piantine solo quando hanno 5 foglie vere.

Oltre al tempo di raccolta di cui sopra, ciò che differenzia la serie tardiva da quella precoce e media è che la prima sviluppa una pianta più grande delle ultime due, quindi necessita di un sesto di impianto maggiore, come vedremo in seguito.

Inoltre, le varietà precoci e tardive, dopo il raccolto del broccolo centrale, possono emettere nuovi broccoli dai getti laterali, cosa che non succede con la versione tardiva.

Quando si semina il cavolo broccolo

A seconda che si abiti a nord o sud Italia cambiano ovviamente i tempi di semina:

  • Semina in semenzaio Centro Nord: da febbraio ad aprile
  • Trapianto a dimora Centro Nord: da maggio a settembre
  • Semina in semenzaio Centro Sud: gennaio e da giugno ad agosto
  • Trapianto a dimora Centro Sud: da febbraio ad aprile e da luglio ad ottobre
  • Semina in pieno campo Centro Nord: da aprile a settembre
  • Semina in pieno campo Centro Sud: da febbraio ad aprile e da luglio ad agosto
  • Temperatura di germinazione: 25°C

Profondità di semina e sesto di impianto del broccolo

I semi sono di colore nero e sono molto piccoli, per questo motivo vanno interrati con circa mezzo centimetro di terra. La semina in semenzaio generalmente da risultati migliori.

Come si coltiva il broccolo
Piantine di broccoli – Fonte

I tempi di germinazione sono di circa 30 giorni ed il sesto di impianto prevede una distanza di circa 50 cm tra le piantine e 70 cm tra le file.

Solo nel caso della varietà tardiva, la distanza tra le piantine deve essere aumentata a 70 cm.

Quando si trapianta nell’orto il cavolo broccolo

Per rispondere a questa domanda bisogna partire a ritroso. Innanzitutto bisogna sapere che il broccolo resiste sino a 0°C circa. Se sappiamo che la nostra zona climatica scende ben sotto questa temperatura in un determinato periodo dell’anno, dobbiamo calcolare qualche settimana di anticipo per la raccolta e da quel punto scalare i giorni della varietà coltivata.

Fonte Esempio di coltivazione su proda rialzata

Ad esempio, da me il freddo arriva a gennaio, quindi prevedo di raccogliere il broccolo tra novembre e dicembre.

Per questo motivo ho trapiantato la varietà precoce e media a settembre, cosi da arrivare a dicembre con la raccolta corretta, infatti se a settembre aggiungiamo 60 giorni (varietà precoce), arriviamo a novembre, mentre se aggiungiamo 90 giorni arriviamo a dicembre.

Terreno, concime ed irrigazione del broccolo

Il broccolo non ha grosse pretese, necessita di un terreno sciolto e sfrutta la concimazione delle colture estive (pomodori, melanzane ecc). Prima della messa a dimora delle piantine il terreno andrebbe lavorato, anche se non a fondo.

La lavorazione del terreno si può fare a mano (con una vanga) o ci si può aiutare con un mezzo meccanizzato, come un motocoltivatore o una motozappa.

APPROFONDIMENTO: Quale motozappa scegliere

Il broccolo è avido di azoto e di calcio, quindi se vedere problemi durante la crescita a causa della mancanza di uno di questi macro elementi, potete aggiungere della pollina (azoto) o cenere di legna (calcio).

Per quanto riguarda l’irrigazione, dal momento che generalmente il trapianto avviene in estate, occorre prevedere un sistema di irrigazione, meglio se a goccia.

In autunno non occorre più irrigare.

Malattie e parassiti del cavolo broccolo

La pianta del cavolo broccolo è soggetta alla peronospora, all’alternariosi ed all’ernia del cavolo. Una buona pratica per prevenire fisiopatie e malattie è quella di effettuare un trattamento con la poltiglia bordolese (approfondimento) circa 15 giorni dopo la messa a dimora oppure, come ho fatto io, con il tris di prodotti: bentonite, caolino e tannino di castagno.

Questo trattamento l’ho ripetuto due volte. Vi mostro un video di esempio sull’utilizzo di questi prodotti.

Sono molti i parassiti che infestano e danneggiano le foglie del broccolo, il più temibile è la cavolaia. Questa i può tenere a bada con:

Broccoli e lumache
Broccoli e lumache

Un’altra piaga sono le lumache, anche in questo caso, oltre alla raccolta manuale, si può utilizzare un lumachicida non chimico e non nocivo per gli animali, come il Ferramol:

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, giardinaggio, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

 

APPROFONDIMENTO: Lotta biologica ai parassiti dell’orto

Conclusioni

Abbiamo visto come si coltiva il cavolo broccolo nell’orto famigliare. Questo ortaggio non richiede molto lavoro se non nelle prime fasi di crescita, a parte poi una rincalzatura per dare sostegno alla pianta.

Il broccolo non può mancare nell’orto e, al pari del cavolfiore e del cavolo nero di Toscana (video), può dare un tocco in più a tantissimi piatti!

Buon lavoro!

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere? Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potatura Motocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite! Iscriviti al mio canale YouTubeNota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Ultimi Articoli