...
Monday 15 August 2022
HomeOrtoCome si coltivano le Melanzane

Come si coltivano le Melanzane

Oggi vediamo come si coltivano le Melanzane, ovvero la pianta della melanzana! un ortaggio molto diffuso nel nostro Paese, semplice da coltivare e presente in moltissimi piatti della nostra tradizione culinaria. In questo articolo vediamo il terreno ideale, la concimazione, l’irrigazione e qualche consiglio per avere melanzane meravigliose!

La melanzana (Solanum Melongena) appartiene alla famiglia delle solanacee, cosi come le peperoni, i pomodori e le patate, ma anche come il peperoncino piccante. Se siete amanti del piccante, vi consiglio di leggere l’articolo!

Table of Contents

Quando seminare la melanzana

Se si dispone di un semenzaio riscaldato (video sul semenzaio riscaldato), la semina può avvenire anche nei mesi più freddi dell’anno, parliamo di febbraio e marzo.

Iscriviti al mio canale YouTube!Si tenga conto che il periodo di germinazione dei semi è abbastanza lungo ed anche la temperatura di germinazione è elevata, parliamo di circa 23-26°C ma bisogna fare attenzione alle temperature notturne, che non devono scendere sotto i 15°C, pena la sofferenza della pianta.

Con temperature inferiori ai 9°C la pianta tende ad appassire.

come si coltivano le melanzane

Se vi può essere utile, vi segnalo l’articolo con le temperature di germinazione degli ortaggi principali.

Ortaggio Profondità di semina
(cm)
Temperatura Germinazione
(°C)
Temperatura fermo pianta (°C) Tempi per la germinazione
(giorni)
Tempi di raccolta (giorni)
           
Melanzana 0,5-1 cm 25-30 15 7-10 50-70
 

Il segreto è quello di arrivare a trapiantarle in pieno campo quando le temperature sono già stabili, visto che è un ortaggio che richiede molto sole e calore costante, quindi, a seconda della zona in cui si abita, si parla di aprile e maggio.

Attenzione anche alle temperature troppo elevate, che tendono a fermare la pianta con conseguente caduta dei fiori. Si può ovviare a questo problema prevedendo, nel momento della messa a dimora, un ombreggiamento naturale con altre piante oppure usando una rete ombreggiante.

Il terreno ideale per la semina della melanzana

la coltivazione delle melanzane richiede un terreno di medio impasto, abbastanza sciolto al fine di non avere ristagni idrici. Bisogna poi provvedere con una buona concimazione di fondo nel periodo invernale, interrando stallatico maturo o, se non lo si ha, stallatico pellettato (come si usa lo stallatico pellettato) oppure humus di lombrico.

Come si coltivano le Melanzane - Humus di Lombrico
Clicca sull’immagine per saperne di più

Le dosi relative allo stallatico pellettato sono di circa 3-7 etti per metro quadro, da interrare per tempo prima della semina o del trapianto delle piantine.

Sesto d’impianto delle melanzane

Il sesto d’impianto delle melanzane prevede una distanza di circa 60 cm tra le piantine e circa 80 centimetri tra le file.

Come si coltivano le Melanzane - come si coltivano le melanzane-7

Irrigazione e pacciamatura delle melanzane

Le melanzane non amano i ristagni idrici, quindi il sistema di irrigazione più consigliato è rappresentato da un impianto a goccia, magari ad energia solare, come questo! Il terreno non deve mai seccarsi completamente e nemmeno vi deve essere un improvviso apporto di acqua, per non danneggiare l’apparato radicale.

Come si coltivano le Melanzane

Bisogna però precisare che l’apparato radicale delle melanzane si spinge molto in profondità, a vantaggio della resistenza ad eventuali periodi di scarsa irrigazione.

La pacciamatura è molto importante, sia per evitare che le erbe infestanti prendano il sopravvento, sia per minimizzare l’evaporazione d’acqua dal suolo.

Con una buona pacciamatura sia essa fatta di paglia sterile, di cippato o con un telo traspirante, come quello che uso io, bastano 10 minuti di irrigazione al giorno per apportare la giusta quantità di acqua al terreno. Se non sai quale utilizzare, ho fatto un test sulla pacciamatura tra teli e paglia!

Concimazione periodica

Personalmente, ogni 15-20 giorni o a seconda delle necessità delle piante, apporto al terreno piccole dosi di concime liquido ricavato da stallatico pellettato. E’ molto semplice da fare in casa, vi lascio il video:

Iscriviti al mio canale YouTube!Oppure, se ne ho, irroro una piccola dose di pollina autoprodotta.

Iscriviti al mio canale YouTube!Pali di sostegno

Lo sviluppo della pianta delle melanzane è in verticale, se la pianta è sana sviluppa un notevole apparato fogliare (utile per proteggere i frutti dai raggi del sole).

Crescendo, questi ne appesantiscono la struttura e anche in modo deciso, tenete conto che ci sono melanzane (i frutti) molto pesanti, per questo motivo è consigliabile utilizzare dei tutori, come delle semplici canne, ai quali legare le piante mano a mano che si sviluppano.

Quando si raccolgono le melanzane coltivate nell’orto

Riconoscere le melanzane mature e pronte per essere raccolte è semplice, bisogna osservare la buccia, quando questa è molto lucida, allora è pronta per essere staccata dalla pianta. Se diventa opaca significa che il frutto sta invecchiando.

Per fare questa operazione, si consiglia di tagliare il peduncolo con un coltellino o con le forbici e non strapparlo, per non danneggiare la pianta.

Come coltivare le melanzane. Video sulla potatura

La prima operazione da fare in termini di potatura è quella di eliminare le femminelle o getti ascellari che nascono sulle biforcazioni e sul tronco principale (e come per i pomodori, qui trovate il video sulla sfemminellatura), poi si possono tagliare i rami superiori che in qualche modo danno fastidio alle melanzane che stanno nascendo.

Vanno poi tolte le foglie che toccano per terra e quelle ingiallite. Personalmente elimino i getti ascellari sino alla prima biforcazione, poi non li tolgo più, sempre tenendo conto della vigoria della pianta.

Video sulla potatura delle melanzane

Iscriviti al mio canale YouTube!Oppure, se ne ho, irroro una piccola dose di pollina autoprodotta.

Malattie e parassiti delle melanzane

Anche le melanzane coltivati nel nostro orto biologico sono soggetti ad attacchi di parassiti quali gli afidi e la dorifora ed il ragnetto rosso. Una prima difesa biologica possiamo metterla in atto con i macerati di ortica o di pomodoro.

Uno dei metodi usati per prevenire molti attacchi di parassiti è quello di rispettare la rotazione delle colture, ovvero evitare di posizionare le melanzane nello stesso posto dell’anno prima. Questo vale anche per le altre colture della stessa famiglia (patate, pomodori e peperoni).

Se l’attacco è già in stato avanzato, possiamo usare il Sapone di Marsiglia o l’Olio di Neem, per la dorifora, oltre al già citato Olio di Neem, si possono usare insetticidi a base di piretro (che non è selettivo), mentre per il ragnetto rosso, oltre al Sapone di Marsiglia, si possono utilizzare anche prodotti a base di zolfo.

Tra il sapone di Marsiglia e l’olio di Neem il più semplice ed economico è sicuramente il Sapone di Marsiglia, io l’ho usato per la fumaggine sugli agrumi e quindi per gli afidi, con successo.

Se potete acquistate solo Sapone di Marsiglia puro, meglio se biologico o del buon sapone molle di potassio

Sapone di Marsiglia
Sapone di Marsiglia puro
Sapone molle di potassio

 

Sapone molle di potassio
Sapone di Marsiglia puro

Un alleato naturale è rappresentato dalle coccinelle, che divorano letteralmente gli afidi presenti sulle piante. Se siete amanti di questi splendidi coleotteri, vi suggerisco questo mio approfondimento sulla lotta biologica con le coccinelle.

Come si coltivano le Melanzane - coccinella nell'orto biologico

Tra le malattie fungine troviamo la peronospora, il fusarium e il verticillium daliae. Uno dei trattamenti più utili è rappresentato da preparati a base di rame, come la Poltiglia Bordolese.
E’ importante disinfettare gli strumenti ed i guanti che abbiamo utilizzato per togliere le foglie malate.

Attenzione: tutti i prodotti che vi ho citato vanno applicati sempre in ore serali e facendo sempre una prova su qualche foglia.

La cascola dei fiori

La cascola dei fiori è una fisiopatia della pianta e può avvenire per un periodo di scarsa irrigazione, per un eccesso di azoto nel terreno (quindi non vanno coltivate dove prima c’erano i legumi e non bisogna esagerare con i fertilizzanti azotati) o per una temperatura esterna superiore a 33°C.

Ripristinato il corretto stato di salute della pianta, questa ricomincia a fare i fiori ed a produrre frutti.

E se arriva la grandine?

Quest’anno sono stato colpito dalla grandine, lo spettacolo che si è presentato dopo è stato disastroso:

Come si coltivano le Melanzane - grandinata nell'orto cosa fare 6

I danni più visibili riguardano le foglie, soprattutto delle coltivazioni a foglia larga come le zucchine e le melanzane.

La prima cosa da fare è raccogliere i frutti rovinati, questo soprattutto per far risparmiare energie preziose alla pianta e dedicare tutte le sua forze a rigenerare le foglie. Bisogna poi eliminare le foglie troppo compromesse.

Iscriviti al mio canale YouTube!Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come si coltivano le melanzane nell’orto, ma anche in vaso i principi di base non sono diversi. La melanzana è un ortaggio che può dare grandi soddisfazioni e ne esistono di varietà diverse: tonde, lunghe, viola, nere, bianche ecc.

Buon lavoro!

Forse ti può interessare:

Se sei alla ricerca di un utensile per l’orto e la campagna come: rasaerba, decespugliatore, biotrituratore, motosega da potatura, motocoltivatore o motozappa, prima di acquistarlo puoi leggere i miei approfondimenti su come si usano e quale scegliere, a seconda delle tue esigenze e del budget a disposizione! Potresti risparmiare tempo e denaro!

logo rasaerba
Decespugliatore a scoppio, a batteria o elettrico. Quale scegliere?Biotrituratore a scoppio, elettrico ed a cardano. Quale scegliere?
Guida alla scelta della motosega da potaturaMotocoltivatore o Motozappa? Guida alla scelta

Iscriviti al mio canale YouTube! Ogni settimana un nuovo video su: orto, riscaldamento a biomassa, animali da cortile, fai da te ed attrezzatura in campagna. Dopo l’iscrizione attiva la campanella per rimanere sempre aggiornato sulle ultime uscite!

Iscriviti al mio canale YouTube

Nota: mi piace essere corretto con il lettore, quindi voglio dirti che i link che portano ad Amazon sono link affiliati. Se hai trovato utile questo articolo e se vuoi aiutare questo blog a crescere, puoi acquistare attraverso questi link, Amazon riconoscerà a questo blog qualche centesimo e tu non pagherai nulla di più. Se invece deciderai di non seguire questi link non importa, ti ringrazio infinitamente di aver letto questo mio articolo e spero rivederti presto su queste pagine!

Ultimi Articoli

Optimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.